ARANCE SICILIANE IN CINA, ARGENTATI PRECISA: “VIAGGERANNO ANCHE IN AEREO”

“Dire che le arance siciliane “non arriveranno in aereo” in Cina, come apparso oggi (ieri per chi legge, ndr) su La Repubblica, è una falsità. Lo dimostra l’azienda Pannitteri, associata al Distretto Agrumi di Sicilia e alla rete d’imprese People of Sicily, che ha da poco chiuso l’accordo con Alibaba per l’export delle arance rosse a marchio “Rosaria”. Arance che viaggeranno proprio in aereo”. Lo afferma Federica Argentati (nella foto), presidente del Distretto Agrumi di Sicilia. 

“Il trasporto via aereo – aggiunge Argentati – è stato reso possibile proprio dall’integrazione all’accordo sull’export Italia-Cina a cui hanno lavorato con dedizione sia il ministero dello Sviluppo Economico, con il vice premier Luigi Di Maio, sia il Mipaaft e la Regione Siciliana. Ed è un’opzione concreta che può consentire alle nostre arance di essere apprezzate dai consumatori cinesi nel pieno della loro freschezza. Ogni imprenditore è libero di organizzare la propria spedizione con i mezzi che ritiene più opportuni e secondo i propri calcoli economici, ma non è il caso di fare strumentalizzazioni per finalità che non appartengono al commercio. Il Distretto si è sempre battuto per promuovere l’opportunità di esportare i nostri agrumi in Cina, sia via nave sia via aereo, convinto che quest’ultima opportunità offra delle chances ulteriori”.