INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ, SORMA AL PACKAGING FORUM DI DÜSSELDORF

Sorma Group sarà tra i protagonisti dello European Packaging Forum (4-5 giugno, Düsseldorf) con uno speech di Thomas Carta, amministratore delegato di S&B Verpackungsmaschinen GmbH, azienda del Gruppo. Il congresso, organizzato da Agrarmarkt Informations-Gesellschaft (AMI) e Fruchthandel Magazin si terrà presso l’Hotel Nikko e riunirà i key player dell’industria ortofrutticola per fare il punto sulle principali tematiche e tendenze del settore.

In questo contesto si inserisce l’intervento di Sorma Group, previsto nella seconda parte della prima giornata, dopo il lunch, e programmato nella sezione “The film matters”. Thomas Carta si concentrerà principalmente su tre tematiche molto care al Gruppo: riduzione dell’impatto ambientale, innovazione tecnologica, sprechi alimentari.

“Negli ultimi anni – anticipa Thomas Carta – il mercato si sta per fortuna dimostrando sempre più consapevole e attento alla tutela ambientale. Nello specifico, Il consumatore è alla ricerca di soluzioni ecosostenibili in grado di proteggere e preservare il prodotto. La distribuzione, d’altra parte, induce i fornitori a dotarsi di packaging a basso impatto ambientale che garantiscano prestazioni e conservabilità elevate”. “Il nostro obiettivo – ha concluso – è quello di migliorare giorno dopo giorno la nostra offerta”.

Sorma Group è infatti nota sul mercato per offrire ai produttori ortofrutticoli una innovativa e completa gamma di packaging, in grado di soddisfare ogni esigenza, dalla più complessa alla più semplice. Ne è la prova il completo catalogo che l’azienda offre ai propri clienti, che di recente consta di due nuove versioni della soluzione innovativa Sormabag, ottenute dalle confezionatrici BSH-134 e BRS-134.

Sormabag flowpack

La nuova Sormabag flowpack risponde ad una reale urgenza di abbassare sia i costi produzione, sia l’impatto ambientale. Realizzata con la floppatrice verticale BSH-134, Sormabag flowpack è una pratica confezione mono-materiale, in polipropilene, completamente riciclabile, che non fa rimpiangere il cestino e comporta un risparmio di materiale plastico fino al 70%. Ideale per tutti quei prodotti che richiedono un isolamento dall’esterno, è composta dal film, che a seconda delle esigenze è antifog, macroforato o microforato. Si presta perfettamente per confezionare: Carote, Pomodorini, Noci, Castagne, Zucchine, Melanzane, Finocchi, Agrumi e tanto altro ancora.

Sormabag a rete tessuta

La seconda novità è la nuova Sormabag a rete tessuta. Con film sagomato, è invece completamente in polietilene ed è il risultato di una riduzione del 50% della plastica. Prodotta dalla confezionatrice BRS-134, è di facile utilizzo ed offre piena visibilità al suo contenuto. A dispetto della sua leggerezza, presenta inoltre una grande resistenza. In più, la sua totale trasparenza e l’equilibrata perforazione della rete rendono ben visibile ogni singolo prodotto all’interno e ne assicurano una maggiore respirazione, allungando così la shelf-life.

“A valorizzare e completare le proposte innovative ed ecosostenibili di Sorma Group – sottolinea Andrea Mercadini, AD del Gruppo – è poi, da sempre, la completezza dei nostri servizi: i tempi di consegna garantiti, la conformità ai più severi capitolati della GDO, la profonda conoscenza delle dinamiche evolutive dei canali distributivi e la rete tecnica e commerciale presente a livello globale.

 

Sorma Group

Sorma Group opera dal 1973. Attualmente è l’unico complesso di aziende al mondo in grado di offrire ‘chiavi in mano’ l’intera linea di macchinari necessari a selezionare, pesare e confezionare automaticamente i prodotti ortofrutticoli, congiuntamente alla fornitura del materiale tecnico per creare tutte le forme di packaging. Sono oltre 160 i modelli di macchine automatiche proposti, protetti da 60 brevetti interamente sviluppati da un team interno di 35 ingegneri. Più di 30 referenze ortofrutticole possono essere selezionate e “vestite” con la massima precisione e affidabilità, per rispondere efficacemente ai requisiti, sempre più severi, della Grande Distribuzione Organizzata (GDO). Il Gruppo è presente con le proprie sedi operative in: Spagna, Germania, Francia, Turchia, Olanda, USA e Brasile. A queste filiali si aggiungono oltre 40 distributori specializzati, che operano a livello globale.