DECRETO EMERGENZE GELATE 2018, ROMAGNA ESCLUSA: “SCANDALOSO”

“Non possiamo pensare che esistano territori di serie A e territori di serie B. È un fatto scandaloso”. Questa la reazione di Cristiano Fini, presidente della Cia Emilia Romagna, all’indomani della notizia dell’esclusione della Romagna dal decreto emergenze relative alle gelate di gennaio e febbraio del 2018.

“Abbiamo presentato – sottolinea ancora Fini – un emendamento al decreto che potesse inserire le gelate di inizio 2018 avvenute in Romagna e nell’imolese ma questo non è passato. Verrebbero stanziati oltre 100 milioni di euro per il maltempo della Puglia e zero per la Romagna. Inoltre, la nostra regione ha già delimitato le aree colpite, cosa che non è stata ancora fatta in Puglia. Abbiamo presentato ricorso e la maggioranza di governo deve assolutamente inserire anche la Romagna tra le aree colpite dalla calamità del 2018, esattamente al pari della Puglia. Noi non possiamo pensare che per i partiti di maggioranza al governo del paese esistano territori di serie A ed altri territori non risarcibili di serie B”.