BATTESIMO IL 6 MAGGIO A MILANO DELLA PIATTAFORMA WEFROOD

Sarà presentata come una delle start up più innovative del sistema ortofrutticolo italiano. Parliamo di Wefrood, la nuova piattaforma web ed APP per consumatori di ortofrutta ma anche per imprese della produzione e della distribuzione, che avrà il suo battesimo pubblico al Tuttofood di Milano il 6 maggio, alla Retail Plaza del padiglione 3, a partire dalle 16.

“A quattro settimane dal lancio – precisa Paolo Beltrami, patron del progetto Wefrood – presenteremo le prime evidenze del comportamento del consumatore rispetto alla piattaforma e cercheremo di spiegare i meccanismi e gli indicatori per i quali alle aziende conviene aderire.  I primi dati infatti confermano l’interesse del consumatore per la piattaforma. In particolare, hanno risposto bene le aree metropolitane, come quella di Bologna che è in una delle cinque province-test, sia a livello di consumatori ma anche di dettaglianti specializzati e di produttori a marchio”.

Wefrood si potrebbe definire il Fruit Advisor, il mezzo che mancava per creare un rapporto trasparente tra chi vende e chi consuma ortofrutta. Un progetto, tutto italiano, che cambia le regole del gioco e alla fine premia i fornitori più virtuosi. Utilizzando l’applicazione, il consumatore infatti valuta il prodotto e il servizio e alla fine si sente coinvolto e più interessato all’acquisto. D’altra parte, dal sito web le aziende raggiungono direttamente i consumatori più interessati e interessanti. Una soluzione accessibile gratuitamente a tutti.

L’iniziativa è della newco C2B4Food, fondata nel 2016 da un laureato in agraria con un background di importanti esperienze nei settori agricolo e ambientale, soprattutto a livello internazionale. Beltrami e il suo staff hanno lavorato al progetto per due anni. Dal 15 marzo al 15 giugno, il progetto Wefrood viene testato in cinque province (Bologna, Modena,  Reggio Emilia, Mantova e Trento) con una popolazione totale di oltre tre milioni di abitanti, più di 4.000 aziende produttrici di ortofrutta, 700 distributori del dettaglio specializzato, una DO ben radicata sul territorio, prima di essere esteso su scala nazionale.