AGRUMI, UNA BILANCIA COMMERCIALE PESANTEMENTE DEFICITARIA

Il Gruppo di contatto Agrumi del Comitato Misto Ortofrutta composto da Francia, Spagna e Italia, al quale per la prima volta ha partecipato il Portogallo, ha celebrato la sua riunione annuale il 25 aprile a San Giuliano, in Corsica.

Elena Aloisa Albertini, coordinatrice del Comitato Arance dell’Organizzazione Interprofessionale Ortofrutta Italia, presente alla riunione annuale del Gruppo di contatto anche in rappresentanza dei colleghi Giuseppe Campisi (coordinatore del Comitato Limoni) e Pierluigi Taccone (coordinatore del Comitato Piccoli Agrumi), dichiara la sua piena soddisfazione per i risultati dell’assise ottenuti in piena sintonia con i colleghi europei e anche l’importanza strategica dell’apertura al Portogallo avvenuta già alla terza riunione di questo Gruppo di contatto, suggerendo ed auspicando che tale implementazione possa avvenire per l’intero Gruppo Misto ortofrutticolo europeo.

Tra i molti dati presentati durante la riunione, quelli dell’import-export italiano. L’Italia è appena il tredicesimo esportatore mondiale di agrumi con 266.249 tonnellate esportate nella campagna 2017-18 (per più della metà si tratta di arance, seguite da clementine, limoni e in piccola quantità dai mandarini). Siamo invece al decimo posto al mondo tra gli importatori con 426.348 tonnellate importate nella stessa stagione 2017-18. Quindi la bilancia commerciale degli agrumi è pesantemente deficitaria.