MEDFEL, IN VETRINA TANTE NOVITÀ DI PRODOTTO

Una prugna a forma di cuore che suggella un accordo di partenariato tra le più grandi cooperative francesi; una linea di varietà di ortaggi caratterizzati dal colore viola che spinge sull’elevato apporto nutrizionale; pomodori ciliegini aromatici; una gamma di cuori carciofi a zero pesticidi per la prima volta pronti per l’uso al 100%.

Sono solo alcune delle novità che abbiamo intercettato tra gli stand del Medfel che si è concluso a Perpignan la settimana scorsa. Alcune di queste, sono state premiate dal contest Fell’Innova, altre invece, hanno sfruttato la vetrina offerta dalla fiera, per ufficializzare il proprio debutto sul mercato.

Lovita

Sarà sul mercato da settembre 2019 la varietà premium di prugna tardiva a polpa rossa Lovita selezionata dal breeder israeliano Ben Dor per Frech Fruit Lovers. La sua caratteristica è che è a forma di cuore anche per questo è in gara nel contest di Fel’Innova. Intorno alla prugna Lovita, succosa e dall’eccezionale mix di dolcezza (fino a 22 gradi Brix) e acidità (media), si è creata una partnership (presentata in fiera) per la produzione e la commercializzazione esclusiva che coinvolge le aziende francesi Boyer Sas, Apifood, Cancel Fruits Distribution e Le Vieux Pointet e la spagnola Albice Fruits. La prugna Lovita è coltivata negli impianti del sud-ovest della Francia, in Spagna e Portogallo ed ha una stagionalità che va da metà settembre a tutto dicembre. Anche per questo è stata presentata come frutto adatto alle tavole natalizie.

Pomodorini Cerise

Sono l’ultima novità varietale presentata con l’occasione, dalla fiera dall’azienda Bretone Saveol. Si tratta di una varietà tardiva premium di pomodori ciliegini che viene venduta con il ramo ed è caratterizzata dal sapore aromatico. Ha un colore spiccatamente rosso e ha una stagionalità che va dal mese di maggio fino a ottobre. Sul mercato sono state lanciate le due varianti di ‘Cerise Rubis’ (in basket circolari da 250g oppure in box da 1 kg e da 2,5 kg) e ‘Cerise on the vine’ in cestelli da 350g.

Purple power

È il nome della nuova linea di varietà di ortaggi presentati dall’azienda Bejo Graines France con sede a Beaufort-en-Vallée nella regione della Loira. La linea propone più di 40 ortaggi tutti caratterizzati dal colore viola proprio per esaltare il loro alto valore nutrizionale e salutistico. Tra questi le carote Purple Haze F1 e le carote Deep Purple F1; il cavolo Kele Redbor F1; il cavolo invernale Deadon F1; il cavolo rapa Kolibri F1; i broccoli a getti viola Santee F1; gli spinaci violetti Erasmus F1 e la cipolla rossa Redlander F1.

Cuori di carciofo fresh-cut

Debuttano in fiera a Perpignan i cuori di carciofo ‘O’Delice’ dell’azienda spagnola Cuadraspania di Cuevas del Almanzora, senza pesticidi e pronti per l’uso che hanno una shelf-life di 10 giorni se conservati a 4°. Per la loro alta portata innovativa, ossia quella di essere un carciofo ready to eat al 100% ossia sbucciato e lavato, erano in gara nella passerella di Fel’Innova. La novità tecnologica è legata ad una formula antiossidante a base di acido citrico e ascorbico che permette la conservazione del frutto fresh-cut, a residuo zero, senza che imbrunisca, fino a 10 giorni.

Articook

È l’innovativo contenitore di carciofi che può essere messo nel microonde per cucinare il prodotto in soli otto minuti. È prodotto dall’azienda Prince de Bretagne di St Pol de Leon. Presentato nella passerella di Fel’Innova, nasce con l’idea d rendere più semplice il consumo dei carciofi al fine di avvicinare il target dei più giovani. La forma del contenitore permette di rinforzare il gusto del carciofo. È inoltre riutilizzabile e lavabile in lavastoviglie.

Farine fermentate

Arriva sempre dal contest di Fel’Innova la linea di farine fermentate, Fermented Flours dell’azienda Green Spot Technologies con sede a Ramonville Saint-Agne. Sono farine derivate da frutta e verdura fermentate ad alto valore aggiunto anche grazie alle loro elevate proprietà nutrizionali. È la prima gamma al mondo di farine fermentate, ipocaloriche, con elevati livelli di proteine e fibre alimentari.

Mariangela Latella