ROMAGNOLI FA SISTEMA LAVORANDO SULLA FILIERA. LE ESPERIENZE DI PROSECCO E PARMIGIANO REGGIANO

Fare sistema portando a valore la qualità, la cultura e il patrimonio enogastronomico italiano. Questo il tema al centro dell’incontro organizzato da Romagnoli F.lli Spa a Macfrut, che ha visto la partecipazione di Luca Giavi, direttore del Consorzio di Tutela Prosecco Doc e di Claudio Guidetti, segretario Consorzio Parmigiano Reggiano Dop.
“In uno scenario economico con ancora molte ombre, esistono realtà virtuose che continuano a crescere – ha sottolineato Giulio Romagnoli, amministratore delegato Romagnoli F.lli Spa. Queste realtà sono quelle che hanno puntato e puntano sulla filiera con perseveranza e responsabilità, le vere protagoniste del cambiamento di domani per un’agricoltura più sostenibile per l’ambiente, le persone e l’economia stessa”.
“La nostra non è una storia improvvisata – ha spiegato Claudio Guidetti, segretario del Consorzio Parmigiano Reggiano Dop -, ma è frutto di un percorso di lavoro e confronto costante, di decisioni prese che coinvolgono, a più livelli, tutta la filiera del Parmigiano Reggiano Dop. Azioni e sforzi condivisi che insieme generano valore e concorrono a creare nuove opportunità di mercato”.
“Il successo che il Prosecco Doc ha registrato negli anni è il risultato di un confronto positivo tra le diverse componenti della filiera – ha evidenziato Luca Giavi, direttore Consorzio di Tutela Prosecco Doc, un lavoro alla costante ricerca di soluzioni capaci di consentire un incremento del valore lungo tutta la catena, dal produttore al consumatore”.