ARANCIA ROSARIA IN CINA, PANNITTERI CONCEDE IL BIS CON ALIBABA

A un mese e mezzo di distanza dalla prima assoluta (leggi news), Rosaria e Alibaba concedono il “bis” e le arance siciliane volano di nuovo in Cina. Un nuovo carico è infatti giunto all’aeroporto di Shanghai il 17 maggio scorso, confermando l’interesse dei consumatori e del colosso cinese dell’e-commerce nei confronti delle arance “made in Sicily”.

Anche in questo caso la stessa piattaforma Alibaba si sta occupando della loro distribuzione, grazie al supporto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo e del Distretto Agrumi di Sicilia. Le arance Rosaria continuano a essere posizionate in una fascia di mercato premium, per chi cerca un prodotto di alta qualità.

Di fatto, il secondo carico che arriva in Cina rappresenta anche il consolidamento di un canale che è stato aperto per la prima volta proprio nel 2019, dopo un percorso di oltre due anni di trattative.

Aurelio Pannitteri

“Fino a qualche tempo fa poteva apparire un’autentica utopia – commenta Aurelio Pannitteri, Presidente dell’OP siciliana produttrice delle arance Rosaria – invece i fatti hanno dimostrato che il mercato cinese è, per le nostre arance, una nuova e grande opportunità. In questa campagna abbiamo posto le basi per la prossima annualità, in cui prevediamo un sensibile aumento dei volumi. Le prospettive per il 2019-2020, infatti, interesseranno carichi fino a 1.500 tonnellate. Tra l’altro, i prezzi sono remunerativi, perché chi sceglie le arance Rosaria è disposto a riconoscere il loro indiscusso valore aggiunto, non solo per i costi di trasporto, ma per la qualità intrinseca.”

“Si tratta inoltre – aggiunge Pannitteri – di una risposta commerciale agli importanti investimenti che abbiamo intrapreso in campagna. Durante la scorsa stagione, infatti, abbiamo avviato alla produzione 50 ettari e, quest’anno, se ne sono aggiunti altri 40. Stiamo lavorando inoltre sull’aggiornamento varietale e sulla messa dimora di impianti di cultivar medio tardive, per prolungare ulteriormente la disponibilità del prodotto nel corso dell’anno, anche a vantaggio dei nostri partner della Grande Distribuzione”.

Il marchio Rosaria nasce nel 2005 con lo scopo di valorizzare l’arancia siciliana e il suo territorio, incontrando le esigenze del consumatore in fatto di qualità, caratteristiche organolettiche, salute e rispetto dell’ambiente. Oggi è uno dei più conosciuti dai consumatori italiani nel settore. Per ulteriori informazioni: www.aranciarosaria.eu.