VENDING READY TO EAT, ACCORDO FRESCO FRIGO E PAM PANORAMA

Siglato l’accordo tra la start-up FrescoFrigo e l’insegna Pam Panorama per la creazione di punti vendita personalizzati 100% ready-to-eat dentro gli uffici dove saranno installati frigoriferi con sistema hardware e software sviluppato dall’azienda padovana mentre l’assortimento dei prodotti freschi sarà gestito da Pam.

Il primo frigo ready-to-eat è stato installato due settimane fa nei locali di una società tedesca a Milano (in zona Arco della Pace) ma il progetto prevede l’apertura di 70 punti vending in altrettanti uffici di Milano nei prossimi tre mesi. Tra le società che partecipano a questa iniziativa unica in Italia c’è la Bain&Co, ad esempio, e anche l’azienda di e-commerce Westwing.

“Ogni frigorifero – spiega Enrico Pandian, fondatore dellla start-up FrescoFrigo – ha un’ampiezza di circa un metro quadrato. Per l’esattezza, 70x65x180 cm. Lo installiamo nell’angolo delle vending machine negli uffici. È in grado di generare un fatturato per Pam di circa 50 mila euro l’anno con ricarichi da 400 euro di merce ogni due giorni ed una capienza massima di 800 euro di merce che permette di ammortizzare i costi di logistica”.

Un giro d’affari per Pam, tutto ready to eat, che dovrebbe sviluppare un fatturato di 3,5 milioni di euro nei prossimi mesi e in soli 70 mq di esposizione con prospettive di espansione in tutta la Penisola.

I dipendenti degli uffici potranno accedere ad alimenti sani e nutrienti (come insalate ready-to-eat, macedonie, smoothie o anche yogurt, biscotti, ecc.) attraverso la propria carta di credito, un’apposita app sul telefonino, con il badge aziendale o anche con i buoni pasto.

“Abbiamo progettato il frigo in maniera tale che – precisa Pandian – l’utente venga riconosciuto prima di aprire lo sportello e abbia la possibilità di selezionare i prodotti che preferisce come se fosse davanti al frigo di casa propria. Una volta chiuso lo sportello, la macchina è in grado di riaggiornare l’inventario dell’assortimento per identificare quale prodotto è stato acquistato e procedere, quindi, al pagamento. Si tratta un sistema che offre al mondo degli uffici, un’alternativa alle mense aziendali o ai bar e trattorie da pausa pranzo, offrendo, allo stesso tempo, prodotti nutrienti e sani a prezzi da supermercato”.

Per le zuppe pronte, possono essere installati dei forni a microonde adiacenti al frigo mentre per quanto riguarda lo smaltimento della plastica, la start-up sta già studiando un packaging riutilizzabile che implicherà un sistema di raccolta delle confezioni usate, lavaggio, igienizzazione e riuso, abbinato al servizio di vending.

Mariangela Latella

fonte: FreshCutNews.it