TRISTEZA DEGLI AGRUMI, SELVAGGI: “BENE AIUTI UE. ORA SERVE CERTEZZA SUI FINANZIAMENTI”

Giovanni Selvaggi (nella foto), presidente di Confagricoltura Catania e del Consorzio di tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP chiede lumi circa il piano di finanziamento europeo per supportare i costi di riconversione degli agrumeti e uliveti siciliani colpiti da agenti fitofagi o patologici, incluso il Tristeza virus dell’arancio.

“In questi giorni i media hanno dato notizia dell’approvazione, in Commissione Agricoltura al Parlamento Europeo, di un emendamento al bilancio dell’Unione Europea del 2020, proposto dal parlamentare siciliano Giuseppe Milazzo, che prevede un piano di finanziamento per supportare i costi di riconversione degli agrumeti e uliveti siciliani colpiti da fitopatie. Si tratta di una buona notizia ma nulla ancora si sa della dotazione finanziaria di questo piano ne delle modalità di erogazione del finanziamento”, afferma Selvaggi. “Apprezziamo l’intervento dell’onorevole Milazzo e attendiamo fiduciosi di conoscere entità, tempi e modi di erogazione di questi fondi. Gli imprenditori agrumicoli hanno bisogno di certezze”.

Gerardo Diana

Sull’argomento interviene anche il presidente nazionale della Federazione nazionale agrumicola di Confagricoltura, Gerardo Diana.

“La lotta al virus Tristeza, che ha devastato gli agrumeti siciliani, non è affatto finita e necessità di anzi di proseguire con un massiccio programma di reimpianto di nuove varietà tolleranti e resistenti al virus”.

“In questo senso dall’Europa non sono arrivati segnali confortanti, tanto che il parlamentare Paolo De Castro ha presentato un emendamento per ripristinare, per l’anno in corso, il livello di spesa (50 milioni di euro) per far fronte in modo adeguato ad emergenze quali la lotta parassiti dei vegetali, che la Commissione aveva proposto di ridurre”.