ACCORDO TRA REWE E GREENYARD PER L’ORTOFRUTTA TEDESCA

I rivenditori tedeschi REWE Group (Rewe, Penny) e Greenyard, giocatori mondiali di frutta e verdura, hanno annunciato di aver firmato un accordo. Questa lettera è firmata al fine di espandere a lungo termine le loro attuali relazioni nel mercato tedesco.
Questo è il prossimo passo nella strategia orientata al cliente di Greenyard di implementare modelli di collaborazione “su misura” e illustra la direzione di Greenyard di cooperare in modo sostenibile con tutti i suoi clienti. Questa collaborazione, si psiega in una nota – ottimizzerà e spartirà le risorse nella catena di approvvigionamento di varie categorie di prodotti. Migliorando l’efficienza e la capacità di utilizzo, la cooperazione estesa mira a realizzare una crescita sostenibile e redditizia per tutte le parti della catena. Questa partnership prevede che entrambe le società si impegnino a raggruppare continuamente determinati flussi di prodotti in questa unità dedicata. Servizi a valore aggiunto, come la maturazione dei prodotti freschi, saranno forniti da Greenyard. L’accordo sottolinea l’importanza della categoria di frutta per REWE Group e accorcia la catena di approvvigionamento. Entrambi i partner sono convinti che questo accordo li posizionerà in modo ottimale nel mercato al dettaglio di frutta e verdura del futuro. L’amministratore delegato Ultra Fresh (frutta e verdura) di REWE Group, Eugenio Guidoccio, afferma: “REWE Group e Greenyard possono vantare una relazione lunga e di successo. Con la lettera di intenti di oggi stiamo definendo un’altra comune pietra miliare nel nostro settore ortofrutticolo. Sono convinto che questa collaborazione intensificata possa renderci più efficienti e quindi più efficaci nell’offrire ai nostri consumatori prodotti freschi di altissima qualità”.
Il Co-Ceo di Greenyard, Hein Deprez, aggiunge: “Questa lettera di intenti segna l’inizio di implementazione in uno dei nostri più grandi mercati del modello di partnership, che è già stato compiuto con successo nei Paesi Bassi, Belgio e Regno Unito. Il modello di partnership risponde al cambiamento di consumo e delle esigenze e dei bisogni del cliente. Non solo la cooperazione intensificata avrà un impatto positivo sull’intera catena di valore, ma segna anche un’accelerazione nel passaggio della nostra società verso una maggiore sostenibilità del nostro modello di business”.