AGRUMI, IN MAROCCO LA PRODUZIONE RISCHIA DI DIMEZZARSI

In Marocco, il settore agrumicolo prevede una stagione difficile, con un probabile calo della produzione del 40-50%.

Contrariamente alle precedenti campagne che avevano registrato volumi record, per questa stagione i professionisti marocchini prevedono una diminuzione del tonnellaggio, dell’ordine del 40-50%.

Diversi sono i fattori riconducibili a questo calo della produzione: innanzitutto l’impoverimento degli alberi in seguito alla sovrapproduzione dell’anno precedente, poi le condizioni climatiche sfavorevoli durante la fioritura che hanno portato a una riduzione del potenziale produttivo.

Il calo della produzione comporterà una flessione dei volumi di esportazione. In Marocco, le superfici coltivate ad agrumi superano i 128.000 ettari, con una produzione che è arrivata a 2,6 milioni di tonnellate nel 2018/19.