CONAD-AUCHAN, IL CAMBIO DI INSEGNE INIZIA DALLA CAPITALE

Inizia a concretizzarsi l’operazione che ha portato in Italia l’acquisizione di Auchan da parte di Conad. Il cambio d’insegne inizia da Roma. Sabato 21 settembre ha chiuso il supermercato Auchan di via Tuscolana. La chiusura si è resa necessaria proprio per il passaggio della proprietà a Conad a seguito dell’acquisizione delle attività di Auchan Retail Italia, oggetto dell’accordo siglato lo scorso 14 maggio.

Le attività dei dipendenti non saranno interrotte, sottolinea attraverso una nota Conad, ma contribuiranno alla riorganizzazione completa del punto di vendita al fine di poterlo riaprire con la nuova gestione mercoledì 2 ottobre.

Si inizia così a procedere ai primi trasferimenti. Per il momento, a Roma e nel resto del Lazio passano a Conad i 42 punti vendita Sma-Simply e i 4 ipermercati Auchan. E questo è soltanto il primo di una serie di passi che la società metterà in atto nei prossimi mesi.

Francesco Pugliese, amministratore delegato e direttore generale di Conad, ha ribadito più e più volte di voler garantire delle buone condizioni lavorative al personale. Nonostante ciò, i sindacati e i lavoratori stessi sono preoccupati dalla piega che potrebbe prendere in futuro questa acquisizione. Sono ben 2mila i posti di lavoro che potrebbero essere messi a rischio.

Nei prossimi mesi saranno almeno una quarantina i punti vendita che verranno “rivisitati”, un centinaio entro l’inizio del prossimo anno.