WTO, MERCURI: “EVITARE SCONTRO TRA USA E UE A SUON DI DAZI RECIPROCI”

“Ora che l’Organizzazione del commercio europeo ha ritenuto legittima l’applicazione dei dazi da parte degli Usa per un importo complessivo di 7,5 miliardi di euro, riteniamo vada fatto ogni sforzo per scongiurare uno scontro a colpi di dazi reciproci tra Europa e Stati Uniti. Rinnoviamo il nostro appello al governo italiano ad attivarsi presso le sedi europee per evitare che l’amministrazione americana proceda immediatamente ad imporre tariffe doganali sulla lista di prodotti europei, tra i quali compaiono come è noto prodotti agroalimentari come formaggi, vini, pasta e salumi, che penalizzerebbero pesantemente migliaia di imprese che esportano le eccellenze del made in Italy. Riteniamo inaccettabile infatti che settori del tutto estranei a quelli oggetto della controversia possano essere pesantemente colpiti”.

Così il presidente di Alleanza Cooperative Agroalimentari Giorgio Mercuri (nella foto) commenta la decisione del Wto che ha ufficializzato il proprio verdetto, sostenendo che gli Usa possono richiedere dazi per l’ammontare complessivo di 7,5 miliardi di euro, a causa del danno subito per i sussidi europei ad Airbus.

“Considerato che anche l’Ue ha aperto una procedura simile per via di aiuti statunitensi erogati alla propria industria aerospaziale ed è pronta a sua volta a colpire le importazioni di prodotti americani in Europa per circa 12 miliardi di euro – prosegue Mercuri – sarebbe fortemente auspicabile che le due parti si siedano intorno ad un tavolo negoziale e che trovino un’intesa che scongiuri misure che farebbero solamente male ad entrambi i paesi, con danni inevitabili sia alle imprese che ai consumatori, come ha sottolineato lo stesso commissario Ue al Commercio, Cecilia Malmstroem”.