VELARDO (ITALIA ORTOFRUTTA) SU THE ROME TABLE: “UTILE ALLE OP PER L’EXPORT E LA GDO”

Italia Ortofrutta Unione Nazionale ha concesso per il terzo anno consecutivo la sua partnership a The Rome Table, il B2B ortofrutticolo internazionale in programma all’A.Roma Lifestyle Hotel dal 7 all’8 novembre prossimi.

“Siamo convinti – afferma Gennaro Velardo (nella foto), presidente dell’Unione – che iniziative come questa, essenziale nella formula, contenuta nei costi e in una sede comoda da raggiungere, siano le più utili al nostro settore nella prospettiva di consolidare e accrescere l’export ortofrutticolo che, come tutti sanno, vive una fase non delle migliori. Abbiamo ottenuto dalla società organizzatrice assicurazioni sulla presenza di buyer internazionali selezionati, provenienti in particolare da aree interessanti come il mondo arabo, il Nord e l’Est Europa. Ci fa poi piacere che da quest’anno a The Rome Table faccia capolino la grande distribuzione italiana. Le nostre OP hanno infatti bisogno di un confronto operativo con queste importanti realtà che non sono sempre facili da approcciare e nei confronti delle quali l’evento romano offre indubbiamente una concreta opportunità di contatto e di reciproca conoscenza”.

Le iscrizioni a The Rome Table 2019 sono tutt’ora aperte. L’elenco dei buyer esteri e delle catene della GDO sarà arricchito degli ultimi nominativi mancanti entro e non oltre il 15 ottobre ma l’elenco dei buyer esteri che già hanno aderito a ‘The Rome Table’, provenienti da 18 Paesi, è a disposizione delle aziende italiane che si sono iscritte e di quelle che, interessate a partecipare, ne faranno richiesta. Nella quarta settimana di ottobre, le aziende italiane iscritte riceveranno dall’agenzia organizzatrice, la Omnibus di Verona, il calendario dei loro incontri B2B sulla base delle scelte operate sull’elenco buyer.

Oltre a Italia Ortofrutta, partner dell’evento sono FruitImprese, CSO Italy, Italmercati e Fedagromercati. The Rome Table gode inoltre del supporto di Euler Hermes, compagnia di assicurazione del credito del gruppo Allianz presente in oltre 50 Paesi in tutto il mondo. I buyer ingaggiati e che hanno sottoscritto il modulo di adesione provengono dal Medio Oriente (Kuwait, Dubai, Giordania, Libano), Scandinavia (Svezia, Danimarca), Kazakistan, Brasile, Argentina, Kenya, Ucraina, Uganda e dai seguenti Paesi europei: Croazia, Francia, Polonia, Spagna, Svizzera e Lussemburgo. Gli stessi sono stati sottoposti a Euler Hermes per la valutazione del loro profilo economico-finanziario. Euler Hermes non ha riscontrato negatività.

Per conoscere i nomi delle aziende buyer e/o per iscriversi: info@omnibuscomunicazione.net