LA TRENTINA, ARIA DI NOVITÀ CON IL NUOVO LOGO E IL RE-BRANDING

A due anni dalla firma dell’accordo tra Melinda e La Trentina, il Consorzio di Trento, quarto polo a livello nazionale nella produzione di mele, rifà il look e presenta al grande pubblico di professionisti internazionale del Fruit Attraction di Madrid il nuovo logo e il suo progetto di re-branding.

“La Trentina” si propone oggi come “brand del gusto trentino, buono e genuino come la sua terra”, a sottolineare come il nuovo driver di posizionamento sia sempre più la qualità e il forte legame con il territorio d’origine dei propri prodotti: il Trentino. Mele, per la maggior parte, ma anche kiwi, susine, ciliegie, patate e asparagi che verranno promossi sia nei canali tradizionali di vendita che, attraverso un Brand Ambassador, anche nel canale Ho.Re.Ca.

Tutto questo per elevare il percepito della marca, legandola ancora di più al territorio e coinvolgendo il consumatore in un circolo  virtuoso di attività di cui il brand sarà protagonista.

“È un momento molto importante per La Trentina – spiega al Corriere Ortofrutticolo Andrea Fedrizzi, marketing manager Melinda – perché in un contesto generale in cui il ruolo della marca ortofrutticola sta acquisendo sempre più peso, un brand in grado di identificare i valori intangibili del prodotto e che aiuti il consumatore ad identificarli meglio è fondamentale. Un’attività di riposizionamento – continua Fedrizzi – che va coadiuvata da un piano di  comunicazione strategico ad hoc”.

Andrea Fedrizzi

“La Trentina ha un ventaglio di offerta più ampio, che comprende anche frutta e ortaggi di eccellenza del territorio; anche per quel che riguarda le mele la convivenza è possibile e non competitiva in quanto ogni è maggiormente vocata a varietà diverse. La strategicità di questa alleanza è anche di studiare le nuove varietà su tutto il territorio trentino creando un paniere di mele prodotte in zone in grado di esaltare le singole caratteristiche organolettiche”.

L’aggregazione, del resto, fa la forza: consente di ottimizzare l’intera filiera per fronteggiare le sfide future e i cambiamenti globali che il Food, come altri settori, sta vivendo. La Trentina ritiene dunque questa alleanza strategica per perseguire obiettivi di grande significato, a favore di una qualità garantita.