EMERGENZA CIMICE, BELLANOVA INCONTRA L’ABI: CHIESTO IMPEGNO DELLE BANCHE A SOSPENSIONE MUTUI E RATE

Segnale importante, per le imprese dell’agroalimentare coinvolte nell’emergenza cimice asiatica. Stamane al Mipaaf si è tenuto l’incontro tra la Ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova (nella foto) e il Presidente dell’ABI, Associazione bancaria italiana, Antonio Patuelli.
Al centro del confronto, che segue l’istruttoria in queste settimane condotta dagli Uffici tecnici del Ministero e dell’Abi, l’ipotesi di sospensione delle rate fino a 24 mesi senza pagamento della quota capitale e la traslazione fin a 24 mesi dei piani di ammortamento.

“Abbiamo voluto fortemente questo confronto”, ha detto la Ministra Teresa Bellanova, “per venire incontro e poter rispondere positivamente alle tante esigenze delle imprese dell’agroalimentare nei territori colpiti dall’emergenza cimice asiatica. Preoccupazioni ed esigenze che continuo a raccogliere negli incontri pubblici e che erano già emerse con forza sia al Tavolo con le Regioni che nell’incontro tenuto nella Prefettura di Ferrara con le Istituzioni territoriali e l’intera filiera. Oggi dico a quelle imprese e a quei territori: stiamo mantenendo gli impegni e puntiamo alla moratoria dei mutui e a una sospensione delle rate fino a 24 mesi. Un segnale preciso ma soprattutto incisivo, che si aggiunge a quanto già abbiamo previsto in Legge di bilancio con lo stanziamento di 80 milioni in tre anni.
Poter prevedere un allungamento dei tempi di sospensione delle rate fino a 24 mesi lo ritengo un obiettivo importante che dà respiro alle imprese colpite dalla cimice asiatica.
Ringrazio il Presidente dell’Abi per la sensibilità dimostrata nel corso dell’incontro”.