AL NUOVO TERMINAL DI VADO ARRIVANO DUE LINEE MARITTIME DI MAERSK

Soddisfazioni anche dal punto di vista commerciale per Vado Gateway. La nuova piattaforma si è infatti già assicurata – a partire da febbraio 2020 – l’arrivo di due importanti collegamenti marittimi di Maersk Line: le navi del servizio ME2 di Maersk, che collega il Mediterraneo con il Medio Oriente e l’India, e del servizio MMX, che collega il Mediterraneo col Nord America.

Del nuovo terminal Vado Gateway, Maersk ha parlato anche a Milano lo scorso 13 novembre, durante un incontro specifico organizzato dalla stessa Maersk per clienti e operatori dello shipping.
Una platea selezionata e attenta ha assistito a una presentazione della nuova piattaforma e dei servizi avanzati che verranno messi a disposizione di tutti i player della supply chain che sceglieranno Vado come porta di ingresso, o di uscita, delle merci. APM Terminals, parte del gruppo Maersk, cercherà di sviluppare ulteriori sinergie con la casa madre per rendere Vado Gateway un hub di riferimento per il sistema logistico internazionale.

Giovedì 28 novembre il presidente della Liguria Giovanni Toti, l’assessore regionale allo Sviluppo Economico Andrea Benveduti, il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini e il sindaco di Vado Monica Giuliano hanno visitato Vado Gateway, a pochi giorni dall’inaugurazione, prevista il prossimo 12 dicembre, alla quale interverranno.
La visita è stata utile per rendersi conto dello stato di avanzamento dei lavori del cantiere e delle prospettive future della piattaforma e dei traffici che genererà, anche alla luce dei recenti fatti di cronaca che hanno causato gravi disagi al sistema autostradale ligure, con inevitabili ripercussioni sulla sua portualità. Tutti i rappresentanti istituzionali hanno espresso grande soddisfazione per il lavoro realizzato a Vado Ligure ed hanno confermato il massimo impegno da parte delle autorità per superare la situazione di difficoltà attuale e pianificare interventi che rendano il sistema di collegamenti attorno a Vado Gateway adeguato e competitivo, supportando lo sviluppo dei traffici previsto per i prossimi anni.