MERCATI CONTADINI VERSO IL DIGITALE: PARTE DA PIACENZA LA SPERIMENTAZIONE DELL’UNIVERSITÀ CATTOLICA

Le piattaforme digitali e gli smartphone hanno rappresentato nell’ultimo decennio una svolta epocale nelle scelte di consumo per moltissime persone. Come si sta organizzando il mondo agricolo? Quanti produttori e consumatori dell’ortofrutta stanno affrontando il cambiamento?
Parte oggi, 20 dicembre, da Piacenza una interessante sperimentazione nel “Mercato contadino urbano” per misurare la disponibilità degli agricoltori ad accogliere la sfida digitale. L’interessante iniziativa raggruppa l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, l’associazione “Piace Cibo Sano” e WeFrood, la APP emiliana che trova la migliore frutta e verdura e fa condividere le esperienze tramite smartphone.
I Mercati contadini urbani, espressione di un rapporto diretto fra produttori e consumatori con profonde radici nel territorio e in grado di soddisfare la domanda di prodotti agroalimentari naturali e di qualità, saranno dunque il terreno di questa ricerca mirata a misurare il termometro di una innovazione che il mondo agricolo tarda ad adottare.
Saranno le numerose interviste in programma durante i giorni del Mercato a confermare questo luogo comune, oppure a svelare un sistema produttivo più avanzato del previsto e che magari già comincia a promuovere i propri prodotti con il cellulare trovando dall’altro capo del telefono consumatori attenti, selettivi e determinati ad acquisti di qualità.
Come afferma il prof. Ettore Capri “la sperimentazione nasce nel grande ambito della sostenibilità a cui l’Università Cattolica di Piacenza lavora ormai da anni”.
“La diffusione di questa modalità di comunicazione tra produttore e consumatore in trasparenza e facilitata dalla tecnologia è uno obiettivi che Piacecibosano APS promuove da tempo e sostiene per uno sviluppo sostenibile e responsabile del territorio”, afferma la presidente dell’associazione, Miriam Bisagni. 
Secondo la visione di Paolo Beltrami, ideatore della piattaforma Wefrood, “Piacenza potrebbe essere il primo passo per lo sviluppo di una mappa dei produttori locali che oggi non esiste né in Italia né all’estero e ci piacerebbe fosse l’Emilia-Romagna a dotarsi per prima di questa possibilità, gratuita per imprese e consumatori”.
Contatti:
WE FROOD
C2B4FOOD Srl – Piazza Castello 10/B – 46029 Suzzara (MN) Tel. 0376 261780