ORTOMERCATO DI MILANO, AL VIA I LAVORI: PIANO DA 100 MILIONI

Milano, capitale del Food in Italia, finalmente avrà un Mercato all’ingrosso all’altezza di una città tesa ai modelli delle grandi capitali europee, che offrirà servizi innovativi per operatori e consumatori, concepito secondo i valori di qualità e sicurezza alimentare, sostenibilità ambientale e innovazione.

Foody – Mercato Agroalimentare Milano, già oggi tra i più grandi ed importanti mercati all’ingrosso di tutta Europa, composto da 4 mercati – Ortofrutta, Ittico, Fiori e Carni – oltre 1 miliardo di euro/anno di merci scambiate e 10 milioni di consumatori serviti, cambia marcia guardando proprio ai modelli virtuosi.

Il progetto di riqualificazione approvato a fine 2018 oggi infatti passa alla fase attuativa grazie all’aumento di capitale di 273 milioni di euro formalizzato il mese scorso. Un evento eccezionale e decisivo per le sorti di Sogemi, che per conto del Comune di Milano, gestisce i mercati all’ingrosso della città: 49 milioni di euro per cassa e 224 milioni di euro in natura attraverso il conferimento da parte dell’azionista Comune di Milano della proprietà fondiaria e immobiliare del comprensorio agroalimentare.

Con un investimento complessivo di oltre 100 milioni di euro entro il 2022, il progetto prevede: un nuovo Padiglione Ortofrutta, rivisto in chiave più moderna e innovativa; una nuova piattaforma logistica che sarà punto di riferimento per le attività complementari; un rinnovato Palazzo Affari, che seguirà una progressiva riqualificazione per divenire un polo per aziende e professionisti italiani e internazionali che operano nella filiera agroalimentare, offrendo spazi lavorativi di smartworking e co-working e servizi pensati per soddisfare le necessità odierne e future.

Cesare Ferrero

“Negli ultimi 20 anni abbiamo assistito ad una progressiva perdita di competitività a causa di piani di sviluppo mai approvati (8 in 20 anni) e dell’assenza di adeguati investimenti per una struttura costruita nel 1965 e ormai inefficiente” – afferma Cesare Ferrero, Presidente Sogemi. “I mercati di Madrid, Parigi, Barcellona, con volumi di transazioni superiori a 2 miliardi di euro ci dimostrano il potenziale di queste strutture strategiche per il commercio, l’approvvigionamento e la distribuzione alimentare delle grandi città. Abbiamo perso molto tempo, ma il nostro potenziale di crescita può ancora esprimersi appieno.”

Il progetto di riqualificazione partirà dalla costruzione del Nuovo Padiglione Ortofrutta (NPO) comprensivo del Mercato Ortofrutticolo e di una Piattaforma Logistica dedicata, area che sarà completamente rinnovata secondo logiche di efficienza e sostenibilità. La consegna dei lavori prevista per il 2022 ci restituirà un Padiglione Ortofrutta moderno e innovativo, con una ricca offerta di prodotti ortofrutticoli freschissimi grazie alla presenza di 114 grossisti e 97 produttori locali. Sarà un Mercato dove è garantita la sicurezza alimentare dei prodotti venduti – oltre 11 mila tonnellate ogni anno – lungo tutta la filiera e dove viene valorizzata la produzione locale.

La riqualificazione sarà accompagnata anche da un lavoro capillare di costruzione di una nuova identità in linea con il nuovo Mercato. Foody-Mercato Agroalimentare Milano è il nuovo brand che accompagnerà tutta la comunicazione e le attività commerciali dei mercati all’ingrosso di Milano.

Foody, il noto simbolo di Expo2015, riconosciuto nel mondo come emblema di qualità, freschezza, biodiversità dei prodotti agroalimentari, ambasciatore di una cultura dell’alimentazione innovativa e sostenibile, attenta all’equilibrio del pianeta, oggi rappresenta il Mercato Agroalimentare Milano i suoi valori e ciò in cui si sta trasformando.

“Per il futuro – continua Ferrero – auspico che il Mercato Agroalimentare Milano si trasformi ed evolva in un polo di innovazione e sperimentazione per tutta la filiera agroalimentare italiana. Con i suoi marchi di qualità Foody e MIM (Mercato Ittico Milano), una nuova logistica più sostenibile, una presenza più capillare attraverso i mercati di quartiere, il Mercato Agroalimentare Milano conquisterà una sua nuova identità per la città, con la sua rete di dettaglianti e ristoratori, e per i milanesi.”

Foody – Mercato Agroalimentare Milano pone grande attenzione anche al tema sociale del recupero alimentare. Il Mercato rappresenta una fonte di approvvigionamento preziosa per più di 60 associazioni onlus presenti sul territorio milanese. Anche questo Natale (così come durante tutto l’anno) Sogemi partecipa, con un contributo fattivo dei propri operatori, alla donazione di prodotti alimentari alle Onlus Banco Alimentare, Pane Quotidiano e Caritas.