MERCATO DI MILANO, GLI ACCESSI CRESCONO E TORNANO AI LIVELLI PRE COVID

Al centro agroalimentare di Milano la settimana compresa tra l’8 e il 14 giugno, è stata caratterizzata da un nuovo aumento degli accessi (+11%) rispetto a settimana precedente, che ha avuto minori accessi dovuti dal giorno di chiusura del 2 giugno. Gli accessi tornano quindi sui livelli pre-emergenza. Il dato degli accessi complessivi rileva infatti 22.317 ingressi, con in crescita il dato sui privati con automezzi (+13%). Anche gli acquirenti sono in costante crescita – a parte la settimana precedente – e in particolare crescono quelli del settore Ho.re.ca. in graduale ripresa dopo il lockdown.

Settimana positiva per il Mercato Ittico che registra oltre 160.000 kg commercializzati, il valore più alto da inizio emergenza. Quasi la metà è generata dagli acquisti degli ambulanti, anche se in termini percentuali la crescita maggiore è segnata dal fuori casa (+42%).

Andamento dei prezzi

I prezzi dei prodotti ortofrutticoli sono in generale stabili anche se il maltempo ha provocato degli abbassamenti di prezzo. Nel comparto frutta, si segnala infatti la riduzione delle quotazioni di ciliegie (-9%) e more (-3%) mentre a salire è solo il prezzo delle fragole (+9%).

Nel comparto verdura nessun aumento mentre a scendere sono la lattuga gentile (-11%), l’anguria (-10%) e gli asparagi (-9%).

Per quanto riguarda l’ittico, poche variazioni nella settimana in esame. L’unico aumento nel fresco si registra per l’orata (+2%) mentre scende la sogliola (-5%). Nel congelato tutti i prezzi restano stabili.

Misure di sicurezza

In conformità alle disposizioni normative, Foody Mercato Agroalimentare Milano, prosegue con la distribuzione gratuita di mascherine di protezione presso il presidio dell’autoambulanza ubicato all’interno del Comprensorio, dove è altresì possibile effettuare la misurazione della temperatura corporea. Sono mantenute in vigore anche tutte le misure straordinarie di controllo degli accessi e il presidio igienico sanitario:

  • accesso di mezzi, persone e merci esclusivamente a soggetti con Titolo Identificativo;
  • flussi in entrata regolati per evitare ogni assembramento;
  • svolgimento esclusivo di attività essenziali per il mercato e la logistica alimentare;
  • rafforzamento dei presidi igienico sanitari con presenza fissa di personale medico sanitario e veterinario;
  • igienizzazione e sanificazione straordinaria delle aree mercatali;
  • obbligo degli Operatori di osservare regole comportamentali che agevolino il funzionamento, la pulizia dei luoghi, la sicurezza igienica ed il controllo del Mercato.