TAGLIO DELL’IVA, IN GERMANIA LIDL ABBASSA I PREZZI

La temporanea riduzione dell’imposta sul valore aggiunto sta alimentando la battaglia degli sconti nel commercio alimentare tedesco. Lidl annuncia ora che i nuovi prezzi risultanti dalle aliquote fiscali ridotte saranno applicati a partire da lunedì 22 giugno – otto giorni di vendita prima dell’entrata in vigore della riduzione dell’IVA.
Con questa mossa, l’azienda di Neckarsulm vuole sostenere la sua pretesa di offrire il miglior rapporto qualità-prezzo. Secondo le informazioni fornite, le uniche eccezioni alla riduzione di prezzo sono i prodotti del tabacco, le riviste, gli alimenti per l’infanzia, i libri, le bevande dei distributori automatici di bevande calde, le schede telefoniche e i buoni regalo.

A differenza dell’operatore di farmacia e drogheria DM e della catena di ipermercati Globus, Lidl espone i prezzi più bassi direttamente sugli scaffali e non si affida agli sconti alla cassa, questo anche tramite un’apposita campagna pubblicitaria per sostenere il posizionamento dei prezzi. Al contrario di Lild, la consociata Kaufland attuerà la riduzione puntualmente il 1° luglio – anche con l’introduzione di nuovi prezzi sugli scaffali.

(fonte: Ice)