ITALMERCATI PRONTA A PARTECIPARE ALLE FIERE DI SETTORE

Per la pandemia non si sono mai fermati. Neppure on line. Grazie a continue call in un dialogo continuo per condividere notizie sull’emergenza e le procedure da adottare.
I Mercati all’ingrosso della rete Italmercati sono però tornati a riunirsi fisicamente. Per dare un segnale chiaro che si continua a lavorare per tracciare le linee guida di sviluppo del settore.

Fabio Massimo Pallottini

“Nei nostri Mercati continuiamo a tenere alto il livello di attenzione, sappiamo bene che l’emergenza può ritornare – sottolinea Fabio Massimo Pallottini (nella foto), presidente di Italmercati al termine della riunione -. Ma era importante tornare a vedersi, parlarsi e confrontarsi di persona, tracciare le strategie per il secondo semestre, riconfermarci quella compattezza che in questi mesi non è mai venuta meno”.

Le decisioni del Comitato di Gestione hanno riguardato in particolare i prossimi impegni con le fiere.
Sosterremo l’edizione digital di Macfrut mettendo a disposizione dei Mercati le opportunità che questa versione innovativa della fiera di Rimini può dare al nostro settore – spiega Pallottini -. Per Madrid invece Italmercati intende cogliere l’occasione di avere uno spazio nello stand che ICE mette a disposizione di tutte le aziende italiane: sarà un’occasione per confermare la nostra volontà di fare sistema con tutti i principali players dell’ortofrutta anche all’estero.
E poi c’è Berlino. Fruit Logistica sembra distante ma i tempi per prenotarsi sono stretti. Sono felice che i Mercati abbiano espresso la volontà di presentarci con lo stesso format dello scorso anno per confermare la nostra capacità di rappresentanza a livello internazionale”.
Al Comitato di gestione è stata confermata la nuova data del WUWM a Firenze programmata per maggio 2021. E si è fatto il punto sulla situazione dei rapporti istituzionali.
“In questi nove mesi vogliamo rilanciare ulteriormente il nostro impegno in Europa che ci ha portato già notevoli riscontri dopo la nostra lettera aperta alle istituzioni. A Firenze potremo presentare una strategia consolidata dei mercati a livello internazionale – conclude il presidente di Italmercati -. D’altra parte il riconoscimento, da parte delle principali istituzioni,  del nostro ruolo fondamentale di approvvigionamento durante la pandemia,  nonché  il dialogo instaurato con la Ministra alle Politiche Agricole per consultare Italmercati per il  Master Plan di rilancio dell’agroalimentare italiano, ci spingono ad accelerare ulteriormente sul nostro obiettivo di accreditare a tutti i livelli i Mercati all’ingrosso come anello fondamentale della filiera agroalimentare”.