PISTACCHIO IRANIANO IN 54 PAESI. PRIMI IMPORTATORI LA CINA E LA GERMANIA

Nel 2019 l’Iran è stato il secondo esportatore mondiale di pistacchio dopo gli Stati Uniti. Il valore totale dell’export iraniano di pistacchio è stato pari a 586 milioni di dollari contro un miliardo 56 milioni di dollari dell’export statunitense. L’Iran, secondo statistiche ufficiali di fonte governativa, esporta l’80% della sua produzione di pistacchio. Tra marzo e giugno 2020, secondo le stesse fonti, l’Iran ha esportato 21.720 tonnellate di questo frutto per un valore di oltre 154 milioni di dollari. i Paesi destinatari del pistacchio iraniano sono 54, con la Cina al primo posto – ha dichiarato Rouhollah Latifi, portavoce dell’amministrazione statale – con 5.547 tonnellate per un valore di 35 milioni 400 mila dollari. Seguono la Germania, l’Iraq e la Russia. Il pistacchio, tra marzo e giugno, è stato in valore la prima voce dell’export agro-alimentare dell’Iran.