VOG VERSO UNA RISTRUTTURAZIONE CHE HA FATTO DISCUTERE

Riorganizzazione interna al VOG. Se ne è parlato al consiglio di amministrazione del 22 luglio, dopo una serie di incontri che hanno coinvolto le 12 cooperative aderenti. La riorganizzazione riguarda i sei poli ai quali, dall’agosto 2010, le 12 cooperative sono associate: Polo Merano, Polo Isarco, Polo Bolzano Ovest, Polo Bolzano Sud, Polo Sud e Biosüdtirol. Poli che perseguono l’omogeneità organizzativa del VOG: le stesse regole di conferimento, di classificazione e di selezione del prodotto, mentre le singole cooperative hanno l’obiettivo della corretta ed efficiente gestione aziendale, nelle varie fasi di produzione, in contatto diretto con i produttori, di stoccaggio, cernita e imballaggio.

Un comunicato aziendale precisa: “Obiettivi primari delle discussioni interne sono stati da un lato l’ulteriore miglioramento del livello delle prestazioni per i clienti e dall’altro la sostenibilità economica delle singole aziende associate. Questa ristrutturazione porterà ad una modifica del numero e della composizione dei poli, che consentirà di continuare ad avvicinarsi agli obiettivi del VOG, come la commercializzazione comune. Cambiamenti interni che, peraltro, non influiranno sui rapporti esterni del Consorzio”.

Organi di informazione territoriali hanno riferito di malumori da parte di alcune cooperative nei confronti del Consorzio. Il CdA ha comunque confermato piena fiducia alla presidenza.

La nuova stagione melicola partirà a metà agosto con la vendita della varietà Gala. La produzione dovrebbe essere leggermente inferiore alla media. Il CdA si è soffermato sulle strategie commerciali più adatte in un momento particolare, a livello nazionale e internazionale, come l’attuale.

Nella foto, il direttore di VOG Walter Pardatscher, operativo dalla fine di agosto del 2019