AGRICOLTURA DI PRECISIONE NEI CAMPI SPERIMENTALI DI PIZZOLI

L’agricoltura di precisione, nella sua declinazione di Internet of Things (IoT), evolve rapidamente rendendo sempre più accessibili strumenti per il monitoraggio capillare dei parametri agroambientali fondamentali all’agricoltore e per individuare le strategie di gestione più efficaci e sostenibili.

La propensione all’innovazione ha permesso a Pizzoli SpA di essere tra le prime aziende ad investire per il monitoraggio “in continuo” dell’umidità e della temperatura del suolo nei propri campi sperimentali, dove vengono valutate le novità varietali nonché i presidi di difesa e le tecniche agronomiche più avanzate e rispettose dell’ambiente.

Nella pataticoltura moderna, il controllo e la corretta gestione dell’acqua nei terreni coltivati  – riporta una nota aziendale – sono ormai elementi imprescindibili per ottenere i migliori risultati in termini di resa e qualità massimizzando l’efficienza d’uso di questa risorsa sempre più scarsa.

Grazie alla collaborazione tra Pizzoli SpA e Tessa System, spin-off della Fondazione Bruno Kessler, tutti i settori irrigui dei campi sperimentali sono stati dotati di sonde in grado di trasmettere dati a chilometri di distanza con un bassissimo consumo di energia. La rete SensorNet di Lepida, strumento operativo introdotto dalla Regione Emilia Romagna, ha permesso la fruizione gratuita dei dati da remoto permettendo agli agronomi Pizzoli di gestire l’irrigazione in base alle esigenze effettive di ogni singolo settore irriguo evitando sprechi di acqua o dannosi stress alle piante.

La realizzazione di questo “caso studio” fa parte delle politiche di trasferimento tecnologico di Pizzoli SpA, che punta a promuovere e portare innovazione a tutti i livelli della filiera, garantendo la diffusione di tecniche in grado di soddisfare sia i requisiti di sostenibilità ambientale che gli interessi dei pataticoltori.

Pizzoli, realtà italiana di eccellenza nel settore delle patate fresche e surgelate, conferma così, ancora una volta, la spiccata attitudine a garantire risultati di lungo termine per una filiera controllata con radici solide: gli areali italiani a più alta vocazione, gli agronomi più esperti e le varietà più pregiate, accuratamente selezionate da uno staff di professionisti.