KIWI SUN GOLD NON AUTORIZZATO IN CINA. AZIONE LEGALE DI ZESPRI

Azione legale di Zespri, il Consorzio del kiwi neozelandese, contro le produzioni illegali della varietà gialla registrata Sun Gold. Zespri denuncia che negli ultimi sei mesi sono almeno raddoppiate le produzioni illegali, ovvero non autorizzate, di Sun Gold in Cina, e precisa di ritenere che tali produzioni siano passate da circa 2.500 a 4.000 ettari, un’areale molto ampio, basti pensare che in tutta la Nuova Zelanda si produce Sun Gold su 7.500 ettari.

Il Consorzio neozelandese sottolinea in una nota che Zespri possiede tutti i diritti sul kiwi Sun Gold e che i produttori autorizzati pagano centinaia di migliaia di dollari per ettaro per coltivarlo.

La produzione cinese illegale, appena migliorerà la sua qualità, potrà danneggiare fortemente Zespri, praticando prezzi bassi che butterebbero fuori mercato il Sun Gold originale.

Il danno non è solo per la Nuova Zelanda, è anche per i coltivatori italiani che producono Sun Gold su regolare licenza e sono i primi produttori europei di questa varietà.

I dirigenti di Zespri ritengono che l’azione legale, che riguarderebbe anche alcuni vivaisti cinesi, non avrà un corso semplice e rapido ma sono decisi ad arrivare ad un risultato positivo o almeno di trovare un compromesso onorevole che tuteli i produttori autorizzati.