COVID ALLA SOP, CONFAGRI: “SALVAGUARDARE SALUTE E LAVORO”

“È necessario che le istituzioni agiscano in modo efficiente e rapido sul contenimento del focolaio per tutelare la salute, l’impresa agricola e il lavoro”. Confagricoltura Puglia interviene sull’emergenza sanitaria che vede coinvolta l’azienda agricola Sop di Polignano.

“Il dipartimento di Prevenzione della ASL di Bari al momento – dice il presidente Luca Lazzàro (nella foto) – non concede alla SOP di poter sanificare lo stabilimento e non sembra intenzionata a procedere essa stessa a un intervento di sanificazione, rallentando di fatto i tempi della ripresa delle attività dell’azienda totalmente ferma da alcuni giorni”.

L’azienda ha già sottolineato alle autorità sanitarie che il focolaio riguarda l’area magazzino in cui lavorano circa 180 addetti i quali non entrano in contatto diretto con le squadre che operano sui campi. La Sop è un’azienda ortofrutticola importantissima per l’economia locale che impiega circa 600 dipendenti, dà lavoro ad altre aziende e ha da sempre una grande attenzione per i consumatori, la salute dei propri lavoratori e l’ambiente.

“È fondamentale tutta la celerità possibile nella comunicazione degli esiti dei tamponi effettuati e nelle autorizzazioni per la sanificazione – conclude Lazzàro –  Questo è uno dei punti fondamentali sui quali agire poiché ogni giorno di ritardo mette in ginocchio l’azienda, i lavoratori e parte dell’economia dell’intera comunità di Polignano e dei paesi limitrofi”.