GROCERY FORUM EUROPE, INIZIATO IL SECONDO APPUNTAMENTO

E’ iniziato oggi il secondo importante appuntamento della quarta edizione di Grocery Forum Europe, l’evento annuale realizzato da Retail Institute Italy in collaborazione con il partner tedesco Ehi Retail Institute, e con il contributo di Largo Consumo, main media partner dell’iniziativa, che si tiene quest’anno per la prima volta in versione live streaming.
Sarà Marco Zanardi, presidente dell’associazione, ad aprire i lavori della giornata che, articolato in cinque panel, riunirà i principali attori della Gdo in sessioni di analisi e confronto su temi caldi per l’evoluzione del settore: scenario economico, nuove “guerre” e “alleanze” commerciali, innovazione, omnicanalità, esperienza in-store, sostenibilità.
Partendo dalla presentazione degli ultimi dati di Nielsen sull’andamento del mercato in Europa, il primo panel ospiterà un confronto sullo scenario, evoluzioni e prospettive del largo consumo nell’era post-Covid, tra nuove concorrenti e sinergie strategiche. La sessione “Saturated markets, economic slowdown and new channel competition” vedrà protagonisti: Romolo de Camillis, retailer director Nielsen, Giangiacomo Ibba, presidente Crai, Eleonora Graffione, presidente consorzio Coralis, Albino Russo, ad Ancc, e sarà moderato da Armando Garosci, direttore di Largo Consumo.
La seconda sessione, dal titolo “Global Outlook: Perspectives for Retail around the World”, ospiterà i contributi internazionali di Jacques Creyssel, general manager Fédération du commerce et de la distribution e president FIRA; Nick Harris, vice president and european operations & business development Coinstar; Brenda Sánchez Guzmán, executive coordinator, Alas – associazione supermercati Latam, Sindy Wong, head of tourism and hospitality Invest Hong Kong e l’intervento di Michael Gerling, Ceo Ehi Retail Institute, che porteranno le esperienze di Cina, Francia, Germania, Latino America e Stati Uniti per comprendere come questi Paesi hanno reagito durante i primi mesi di pandemia, e come si stanno preparando ad affrontare i cambiamenti legati al “New Normal” dettato da Covid-19, con il commento di Marco Zanardi, presidente Retail Institute Italy e Giorgio Santambrogio, Ceo gruppo VèGè e vice presidente Retail Institute Italy e la moderazione di Armando Garosci, direttore Largo Consumo.
Sarà Gian Maria Gentile, manager di Scs ad aprire la terza sessione, “Bringing up the cult of innovation”, presentando i punti di attenzione per una digital trasformation di successo e condividendo i risultati di una survey sulle preferenze dei consumatori online post covid. Durante l’intervento sarà lanciato il primo osservatorio Talete che andrà ad approfondire nel corso dei prossimi mesi gli elementi fondamentali, dal punto di vista dei Ceo, per attivare strategie efficaci di trasformazione digitale nella Gdo, facendo evolvere i processi di business in data driven, rafforzando il ruolo del fisico in ottica omnicanale, superando l’approccio “quick&dirty” adottato da molti durante la fase emergenziale. Seguirà una tavola rotonda a cui prenderanno parte Marco Pierazzoli, head of business development & new business Everli, Marco Magnocavallo, ceo and co-founder Tannico, Mario La Viola, direttore marketing format, rete e sviluppo Crai, moderata da Daniele Tirelli, professore di economia Iulm.
Il quarto panel affronterà il tema dell’omnicanalità e dell’evoluzione dell’esperienza in store tra distanziamento fisico e prossimità digitale, in un settore in cui il punto vendita mantiene una forte centralità. A introdurre il tema e la visione di scenario sarà Luca Pellegrini, professore di marketing Iulm che modererà poi la tavola rotonda con Emna Neifar, chief commercial officer Cortilia, Alessandra Franca Grendele, Cio Carrefour e Marco Basile, senior enterprise account executive Salesforce, orientata a chiarire, da un lato, gli obiettivi che le aziende della distribuzione si danno nel raggiungimento di un assetto realmente omnicanale, dall’altro, il ruolo della tecnologia come fattore abilitante dei processi, nella costruzione di una base informativa integrata di tutti i touch point rilevanti. In tutti gli interventi sarà sottolineato il ruolo assegnato al punto vendita che nel grocery mantiene una centralità che altrove è più spesso messa in crisi.
La sostenibilità sarà al centro dell’ultimo panel: “Sustainability: Value for the company”, in cui Giulia Anita Morgana Luciani, key account manager Too Good To Go introdurrà il tema della responsabilità sociale come valore aziendale e come fattore abilitante per una maggiore fidelizzazione del cliente. Seguirà una tavola rotonda con: Michele Andriani, ceo Andriani Spa, Andrea Montagna, amministratore delegato Bonduelle Italia, Giorgio Elefante, direttore generale DOpla, moderata dal chairman Andrea Farinet, professor of economics and business management Liuc.
24 settembre – Grocery Forum Europe “Impact”
L’edizione 2020 di Grocery Forum Europe si concluderà con un panel dedicato ai trend evolutivi di consumo e al “dilemma dell’assortimento”, con i nuovi parametri post Covid-19. Ne parleranno: Ulrich Spaan, Vp Ehi, Giancarlo Paola, ad Gmf e Dir. commerciale gruppo Unicomm, Marco Selmo, responsabile acquisti deperibili Carrefour.
L’evento è realizzato in collaborazione con Coinstar, Molino Nicoli, PwC, Salesforce, SCS Consulting, partner dell’iniziativa.
Main Media Partner: Largo Consumo;
Media Partner: AZ Franchising Italia, Distribuzione Moderna, Green Retail, Promotion Magazine.
È ancora possibile iscriversi sul sito www.groceryforum.eu, fino alle ore 18 di oggi, 14 settembre.
#Groceryforumeurope #GFE2020 #Retailinstituteitaly