ORANFRIZER ENTRA NEL GRUPPO UNIFRUTTI

È stato sottoscritto lo scorso 28 ottobre l’accordo tra Oranfrizer e Unifrutti Group, che segna un passo importante nel mercato mondiale della frutta fresca e valorizza l’eccellenza della produzione agricola italiana in ottica internazionale.

Ad annunciarlo, attraverso una nota è la stessa azienda guidata da Nello Alba. Da una parte: Oranfrizer, il gruppo di imprese della famiglia Alba che oggi rappresenta la maggiore filiera dell’arancia siciliana, composta dalla Oranfrizer Srl, dallo spin-off Oranfrizer Juice Srl e dall’azienda agricola Carmito che dispone di 160 ettari di agrumeti. A sua volta, Carmito aderisce all’OP Terre e Sole di Sicilia, con 148 produttori e circa 1.400 ettari, quasi del tutto riconvertiti con nuove combinazioni di nesto/portinnesto per vincere il virus Tristeza e riqualificare la produzione, puntando, in particolare, su nuovi cultivar di arancia Tarocco.

Con una solida presenza sul mercato italiano da quasi 60 anni, nel Regno Unito e in Scandinavia, Oranfrizer ha un fatturato atteso quest’anno di oltre 50 milioni di euro (a cui va aggiunto il risultato conseguito da Oranfrizer Juice, pari a circa 5 milioni di euro, generato dalla vendita in Italia ed all’estero di spremute di agrumi e di altri frutti) e un’organizzazione in grado di continuare a crescere.

Dall’altra: Unifrutti Group, uno dei principali player a livello globale nel mercato della frutta fresca integrato verticalmente nella produzione, commercializzazione e distribuzione, con 93 aziende agricole di cui 59 di proprietà. Il Gruppo presidia l’intera catena del valore e grazie alla diretta proprietà dei terreni situati nelle differenti aree climatiche del mondo è in grado di servire tutto l’anno più di 50 Paesi in cui distribuisce, a oltre 500 clienti, circa 550.000 tonnellate di frutta fresca.

Unifrutti Group ha un fatturato consolidato di quasi 700 milioni di euro, produce direttamente in aziende agricole proprie, con una superficie totale di 14.000 ettari, prevalentemente in Cile, Argentina, Costarica, Filippine, Sudafrica e Italia. I Paesi target per l’esportazione, oltre ai tanti in Europa, Italia inclusa, sono Giappone, Cina, India, Saudi Arabia, e molti altri. Numerosi gli impianti di confezionamento della frutta, a supporto della sua distribuzione, così come gli uffici commerciali, attivi in Giappone, Italia, Turchia, Medio Oriente, Cina e India.

L’integrazione, spiega Oranfrizer, permetterà alle produzioni agrumicole siciliane di ampliare il proprio raggio di azione utilizzando il network worldwide di Unifrutti e sostenere una crescita all’interno del territorio.

Per Unifrutti, l’acquisizione è un’opportunità per ampliare il proprio portafoglio prodotti, includendo nuove cultivar di arance fortemente distintive, le arance rosse che hanno origine nella Piana di Catania, il luogo più vocato al mondo nella coltivazione delle arance pigmentate Il Gruppo rafforza così il proprio posizionamento nel mercato degli agrumi e pone le basi per diventare uno dei primi provider sul mercato italiano oltre a migliorare ulteriormente la sua presenza sul mercato internazionale, sia in GD che nel mondo della ristorazione.

L’accordo, fortemente voluto dal Ceo di Unifrutti Group, Marco Venturelli, è stato appena concluso ed è immediatamente operativo. Nello Alba rimane nel ruolo di CEO di Oranfrizer assicurando la continuità nella gestione virtuosa da parte della famiglia e uno stretto legame con il territorio, che costituisce un punto chiave dell’accordo.

Marco Venturelli, Amministratore delegato di Unifrutti Group: “Oranfrizer rappresenta un importante step nel nostro continuo percorso di crescita e ci consente di avere a disposizione un asset di assoluta eccellenza internazionale all’interno del nostro portafoglio. Questa operazione è una parte fondamentale della nostra strategia globale di buy-and-build attraverso la quale prevediamo di cogliere ulteriori interessanti opportunità per crescere e aumentare la redditività, oltre a creare valore per tutti i nostri stakeholder.

In questa direzione, siamo lieti di rafforzare la nostra partnership con The Carlyle Group, un investitore che ha supportato il nostro Gruppo dal 2019 e che condivide le nostre ambizioni di strategia e crescita.

Unifrutti Group ha infatti intrapreso un percorso che si pone importanti traguardi futuri, con l’obiettivo di consolidare la leadership globale nel settore della frutta fresca di alta qualità. Continuiamo a sviluppare il nostro business su tutti i mercati internazionali con un focus in Europa, Cina e Giappone, che sono mercati strategici per il nostro Gruppo e in rapida espansione.”

Sebastiano Alba, CEO di Oranfrizer: “La nostra famiglia è onorata di entrare a far parte del Gruppo Unifrutti uno dei maggiori player internazionali nel mercato globale dell’ortofrutta. Con esso condividiamo l’obiettivo di presidiare il segmento delle produzioni di qualità, dei processi e dei prodotti, con un’attenzione particolare ai temi della sostenibilità ambientale.

Grazie a questo accordo, la nostra arancia rossa, una delle più riconosciute eccellenze tra le produzioni frutticole italiane, potrà più facilmente raggiungere nuove destinazioni e potenziare la propria presenza nei paesi in cui è stata già introdotta.

Per crescere all’estero ed ovviamente in Italia potenzieremo l’intera filiera della produzione. Il nostro lavoro, avviato circa 60 anni fa, per valorizzare gli agrumi della Sicilia ed altri frutti coltivati in zone vocate della nostra Isola, continua”.

 

UNIFRUTTI GROUP

Unifrutti Group è uno dei principali player a livello globale nel mercato della frutta fresca integrato verticalmente nella produzione, commercializzazione e distribuzione, con oltre 14.000 ettari di terreni tra Cile, Turchia, Filippine, Sudafrica e Italia, 93 aziende agricole di cui 59 di proprietà.

Il Gruppo presidia l’intera catena del valore e grazie alla diretta proprietà dei terreni situati nelle differenti aree climatiche del mondo è in grado di servire tutto l’anno più di 50 paesi in cui distribuisce a oltre 500 clienti, circa 550.000 tonnellate di frutta fresca. 

Fondato nel 1948 in Eritrea per opera di Guido de Nadai come compagnia import/ export di frutta e verdura, Unifrutti impiega circa 11.000 dipendenti tra la sede principale a Cipro e uffici commerciali in Giappone, Italia, Turchia, Medio Oriente, Cina e India.

Il Gruppo ha registrato nel 2019 un fatturato consolidato di 675 milioni di dollari. 

www.unifruttigroup.com

 

ORANFRIZER

La storia della famiglia Alba, del suo fondatore Giuseppe e dei figli Nello ed Alessandro, si intreccia con quella delle arance di Sicilia sin dal 1962. Oggi Oranfrizer è la maggiore azienda del settore agrumi in Sicilia, con una solida presenza nella GD italiana a cui si aggiunge quella su diversi paesi esteri.

Per quanto l’azienda abbia fortemente diversificato la sua offerta, introducendo nel suo paniere di prodotti il meglio dell’ortofrutta dell’Isola, il suo core business restano gli agrumi, ed in particolare l’arancia rossa, tal quale o spremuta, coltivata nella Piana di Catania.

Il fatturato di Oranfrizer previsto nel 2020 sarà di oltre € 50.000.000, a cui si aggiungeranno circa € 5.000.000 generati dallo spin off Oranfrizer Juice. Occupa 420 maestranze e dispone di un’azienda agricola, Carmito, di 160 ettari, parte della OP Terre e Sole di Sicilia, che associa 148 produttori per circa 1.400 ettari. Negli ultimi anni, Oranfrizer ha fortemente investito nella riqualificazione dei suoi agrumeti e ha puntato su innovative attività di marketing per valorizzare al meglio le produzioni da zone vocate della Sicilia.

www.oranfrizer.it

 

Nella foto, da sinistra: Nello Alba e Marco Venturelli