OSSERVATORIO MERCATI: PROPOSTA UNA CABINA DI REGIA PER BOLZANO

Una delle prime uscite della neonata associazione Osservatorio MAA 4.0 si è verificata nei giorni scorsi con lo scopo di esaminare la situazione attuale del mercato generale di Bolzano, individuando possibili linee di sviluppo per il suo trasferimento “costretto” in una nuova sede.
In videoconferenza diretta dal segretario generale della Camera di commercio di Bolzano Alfred Aberer, si sono confrontati il presidente del mercato generale di Bolzano Heini Grandi, il direttore del mercato Paolo Peroni, Daniele Senzani dell’Università di Bologna e i vertici dell’ Associazione Osservatorio (Pietro Cernigliaro, presidente, Marco Sibani, segretario generale, Alfred Frei, responsabile rapporti con l’Unione dei mercati all’ingrosso della Germania).
L’incontro aveva lo scopo di chiarire l’attuale situazione del mercato generale di Bolzano che da prima ha visto l’uscita del Comune di Bolzano dalla gestione e, successivamente, il decreto di sfratto del Comune stesso inviato agli operatori del mercato al fine di liberare l’areale che sarà destinato ad altre utilizzazioni urbanistiche (nuovo tracciato AV della locale linea ferroviaria)
Per primo il presidente del mercato Grandi ha sintetizzato la situazione attuale: in seguito allo sfratto inviato dal Comune, il mercato si è rivolto all’Amministrazione provinciale la quale si è impegnata a procedere con una specifica delibera per individuare ed acquisire un’area a sud di Bolzano per la nuova ubicazione del Mercato, premesso che il trasferimento venga accettato dalla maggioranza degli attuali operatori e venga mantenuta la funzione grossista del mercato stesso.
Naturalmente occorre contemperare i tempi stretti connessi con l’esecuzione della delibera di sfratto, con i tempi necessari per l’esecuzione della delibera provinciale come delineato nel suo articolato intervento dal Prof. Senzani.
Dopo di che occorre considerare i tempi necessari per l’ideazione e la realizzazione del nuovo progetto e, finalmente, il trasferimento definitivo.
Tempi, nel complesso, necessariamente non brevi e che debbono tener conto del particolare disagio in cui si vengono a trovare, nel frattempo, gli operatori e quanti svolgono la loro attività nel mercato generale di Bolzano.
In questa situazione si inserisce la proposta dell’associazione osservatorio MAA 4.0 che, anche sulla base di un incisivo pro memoria presentato, intende sostenere l’iniziativa proponendo la costituzione di una cabina di regia rappresentativa di tutte le componenti interessate al trasferimento del mercato generale di Bolzano, con il preciso compito di delineare un percorso idoneo a superare le difficoltà che possono ostacolare il raggiungimento dell’obiettivo finale che è il trasferimento del mercato generale di Bolzano nella nuova sede.
Che, come è stato sottolineato in conclusione, non sarà un semplice trasloco dell’attuale “mercato” ma l’occasione per individuare una nuova moderna struttura che si può definire “smart logistic platform” in grado, da un lato di approvvigionare la città di Bolzano e il suo “Hinterland” nel massimo rispetto ambientale e con mezzi ecologici, e, dall’altro lato, di valorizzare le produzioni tipiche locali ed i loro territori di origine.