SPRECO, RICICLO, IMBALLAGGI: DOMANI L’ULTIMO INCONTRO ONLINE SULLA FARM TO FORK

Si è finalmente accesa, anche nel nostro Paese, la discussione sulla strategia europea From Farm to Fork che pone alle filiere agricole le sfide del futuro, legate a una visione globale che collega produzione, ambiente e salute.
Sfide che richiedono un approccio costruttivo, che sappia distinguere il percorso verso obiettivi generali (la F2F) dalle misure straordinarie atte a fronteggiare le emergenze (fitopatie, parassiti alieni, fenomeni climatici estremi) che di volta in volta si presentano. Una distinzione necessaria, una premessa indispensabile a superare le divergenze, a cogliere l’esigenza di affrontare insieme problemi e cambiamenti come un elemento decisivo nella prospettiva di salvaguardare i redditi di chi produce e la soddisfazione di chi consuma.
Sarà l’economista agrario Corrado Giacomini dell’Università di Parma a tirare le fila dei cinque incontri sulla Farm to Fork promossi dal Corriere Ortofrutticolo, da AREFLH (l’Associazione delle Regione ortofrutticole d’Europa), SGMarketing e Fondazione FICO. Giacomini concluderà il quinto e ultimo seminario, quello di domani, 26 novembre, che a partire dalle ore 11 affronterà il tema delle sfide ambientali che attendono le filiere agricole, in particolare il sistema ortofrutticolo, come la riduzione degli scarti e quindi dello spreco, il riciclo, le bioplastiche e i nuovi materiali per il packaging.
All’incontro sono confermate le presenze di Andrea Segrè, economista agrario dell’Università di Bologna, fondatore e presidente di Last Minute Market, di Andrea di Stefano, responsabile dei Progetti speciali di Novamont, di Claudio Dall’Agata, direttore del Consorzio Bestack, mentre Simona Caselli, presidente di AREFLH, introdurrà i lavori illustrando gli indirizzi previsti dalla Farm to Fork in materia.
Moderatore dell’incontro sarà Lorenzo Frassoldati, direttore del Corriere Ortofrutticolo.
L’incontro gode del sostegno di Unitec SpA, azienda leader nelle tecnologie per la lavorazione dell’ortofrutta, di Polymer Logistics, multinazionale di riferimento nel settore degli imballaggi riutilizzabili e delle soluzioni innovative per il retail, e di Novamont SpA, attiva nel settore della produzione e della ricerca sulle bioplastiche e sulle biotecnologie industriali. Sono ad oggi oltre 600 le adesioni all’incontro di domani e restano aperte; l’iscrizione è gratuita ma registrarsi è obbligatorio.
ISCRIVITI QUI
Per informazioni:
tel. +39.0458352317