DIMISSIONI BELLANOVA, CONFEURO: “IL SETTORE HA BISOGNO DI CERTEZZE E IMPEGNI CHIARI”

“Nel pieno di una crisi sanitaria, economica e sociale senza precedenti, le dimissioni della ministra Bellanova diffondono un clima di incertezza tra gli operatori del settore primario, che chiedono invece impegni chiari e un piano ambizioso per il rilancio dell’agricoltura“: a dichiararlo è Andrea Michele Tiso, presidente nazionale Confeuro.

“Il percorso costruito finora, forte anche dell’esperienza della crisi sanitaria, rischia di essere interrotto bruscamente per via delle tensioni all’interno dell’esecutivo e dei personalismi emersi al suo interno.

La crisi coronavirus ha fatto emergere l’agricoltura come settore portante dell’economia. Gli agricoltori hanno fornito certezze agli italiani in un momento così difficile, ma Il Governo non sembra in grado di fare altrettanto nei loro confronti – continua Tiso. Non è il momento dell’ordinaria amministrazione, ma di decisioni coraggiose per realizzare la riforma verde dell’agricoltura che il Governo Conte ha più volte annunciato.

Ci auguriamo che la risoluzione della crisi di Governo sia rapida e che il ministero delle Politiche agricole sia dotato al più presto di una nuova guida, con un preciso mandato politico. Il lavoro svolto finora non può andare perso, anche se va migliorato e accelerato per produrre i primi risultati già quest’anno”.