PIATTAFORMA LOGISTICA AL MERCATO DI MILANO, CONCESSA AREA DA 25 MILA METRI QUADRI

Sogemi, società che gestisce il Mercato Agroalimentare di Milano, ha concesso, a esito di una procedura di gara, alla società Prologis, leader nel settore immobiliare per la logistica, il diritto di superficie su un’area complessiva di 25.780 mq per la realizzazione di una piattaforma logistica agroalimentare.

L’operazione, come si precisa in una nota, è un esempio di partnership virtuosa tra pubblico e privato, il primo caso di “last mile logistic” per la realizzazione di una piattaforma agroalimentare di 12.000 mq collocata in un’area limitrofa al centro della Città di Milano.

“Sogemi prosegue nel rilancio e nello sviluppo del Mercato Agroalimentare di Milano – dichiara Cesare Ferrero, Presidente Sogemi. Il rafforzamento delle infrastrutture di logistica di supporto ai Mercati Ortofrutticolo, Ittico, Carni e Fiori rappresenta una opportunità straordinaria per incrementare la centralità di Foody nel sistema distributivo e commerciale di Milano e della Lombardia”.

“Siamo ansiosi di avviare al più presto un nuovo progetto di rigenerazione urbana per ridare vita a un angolo dimenticato del Mercato Agroalimentare – afferma Davide Rosina, Direttore di Prologis – e dimostrare l’importanza della city logistics quando questa è localizzata strategicamente all’interno della cerchia della tangenziale di Milano”.

La nuova piattaforma rientra nel più ampio progetto “Foody 2025” finalizzato al completo rinnovamento del Mercato Agroalimentare di Milano. In tal senso i lavori avanzano come da programma: il cantiere nell’area dell’attuale Mercato Ortofrutticolo è operativo e a dicembre sono state completate le opere di demolizione delle tettoie dove sorgerà la Piattaforma Logistica Ortofrutta, che sarà realizzata entro la fine del 2021.

Prosegue dunque il progetto di riqualificazione infrastrutturale che ha l’obiettivo di trasformare il Mercato Agroalimentare di Milano Agroalimentare di Milano nel più importante HUB agroalimentare italiano e che prevede in una prima fase un investimento di 100 milioni di euro per realizzare il nuovo mercato ortofrutticolo da completarsi entro il 2023 e una seconda fase per la realizzazione di strutture logistiche produttive e terziarie di supporto all’area mercatale.