DA SMURFIT KAPPA VASCHETTE GREEN ANCORA PIÙ SMART

Smurfit Kappa, multinazionale leader del packaging a base carta con 26 sedi in Italia, continua il cammino verso un futuro sempre più sostenibile introducendo obiettivi ambiziosi in nuove aree – ambientale e sociale – quantificati in Better Planet 2050, una tabella di marcia per raggiungere risultati in tempi brevi, medi e più lunghi.

Qualche esempio: crescerà ulteriormente la fornitura di imballaggi con Catena di Custodia certificata arrivando al 95% rispetto all’attuale 90%; nel 2025 la riduzione dei rifiuti inviati in discarica toccherà il 30% (oggi è il 7%); sul fronte delle risorse idriche, Smurfit Kappa si è data l’obiettivo di diminuire ogni anno da qui al 2050, di almeno l’1% il consumo di acqua mentre, per quanto riguarda le emissioni di CO2, l’azienda intende raggiungere la riduzione del 55% entro il 2030 per arrivare a emissioni nette pari a zero entro il 2050.
Per quanto riguarda la sicurezza, la società punta all’obiettivo zero incidenti continuando a ridurre di almeno il 5% gli eventi annuali. Sul fronte delle persone, intende rafforzare la rappresentanza di genere femminile arrivando a oltre il 30% e si impegna a donare oltre 24 milioni di euro nei prossimi cinque anni per sostenere le iniziative della comunità, incrementando il già grande lavoro svolto a livello locale in tutto il mondo.

 

Le vaschette Safe&Green per consumatori sempre più responsabili

Sul fronte della sostenibilità sociale, Smurfit Kappa gioca da anni – e continuerà a farlo con maggiore impegno – un ruolo di primo piano offrendo ai clienti una gamma di imballaggi a base carta sempre più articolata e dedicata a settori specifici, contribuendo così a sensibilizzare i consumatori verso scelte più responsabili anche in tema di packaging. Ne è un esempio la gamma di vaschette Safe&Green progettata per ogni tipo di frutta e verdura, che oggi si evolve e si presenta sul mercato con nuove soluzioni smart per ogni tipo di prodotto e utilizzo, guardando all’ambiente ma anche alle esigenze di logistica e marketing. I contenitori Safe&Green sono a base carta 100% riciclabili, rinnovabili e biodegradabili; sono molto versatili e stampabili con le indicazioni per un corretto smaltimento e i colori e le caratteristiche del brand, diventando così uno strumento di comunicazione che permette di aumentare la riconoscibilità del marchio in un ambiente di vendita al dettaglio molto competitivo.

Grazie alla profonda conoscenza delle esigenze di coltivatori, confezionatori e rivenditori, Smurfit Kappa è riuscita a creare una gamma articolata di soluzioni che puntano su funzionalità e praticità oltre a essere resistenti, facili da riciclare ed esteticamente accattivanti. A realizzare i prodotti Safe&Green sono gli stabilimenti di Orsenigo in Lombardia, Massa Lombarda e Capocolle di Bertinoro in Emilia Romagna.

Il prodotto di base – rappresentato dalle vaschette di diverse dimensioni – si evolve e si trasforma considerando i diversi bisogni. I vassoi impilabili ottimizzano gli spazi durante il trasporto dai produttori ai rivenditori; i contenitori con maniglia e “take away” sono studiati per rendere più maneggevoli gli spostamenti ai consumatori; le vaschette richiudibili conservano il prodotto nel caso di utilizzo diluito nel tempo. La gamma comprende anche soluzioni aperte per una presentazione più immediata del prodotto
o sigillate con una speciale carta trasparente, ideali per i frutti di bosco molto delicati e, infine, ci sono contenitori speciali per iniziative di marketing, promozioni o regali.
In aggiunta al portfolio già molto ampio, l’azienda realizza soluzioni one-to-one studiate per il singolo cliente: ne è un esempio il BioPack Premium ideato per McGarlet, l’azienda bergamasca che importa e distribuisce frutti esotici. Si tratta di un vassoio in carta abbinato a un coperchio rigido trasparente in PLA (materiale biodegradabile) 100% organico, creati con una forma simile a un diamante per sottolineare il posizionamento di alta gamma del contenuto. Un packaging che si fa notare, mostra il prodotto, protegge il frutto e, soprattutto, è totalmente sostenibile.

“Come azienda abbiamo la responsabilità di sostenere e promuovere il cambiamento verso un futuro più sostenibile – commenta Gianluca Castellini, CEO di Smurfit Kappa Italia – e di assecondare gli orientamenti già green di una parte di consumatori sempre più consistente. Un impegno che ci è stato anche riconosciuto recentemente dall’organizzazione Support the Goals, che ha attribuito a Smurfit Kappa, prima fra le 100 aziende FTSE, le 5 stelle per il suo il suo contributo agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile 2030 indicati dalle Nazioni Unite, gli SDGs. Una tappa importante di cui siamo orgoliosi nel cammino che ci porterà da qui al 2050”.