RECOVERY PLAN: CAPITOLO SULLA LOGISTICA AGROALIMENTARE, CONFERMATO IL RUOLO DEI MERCATI ALL’INGROSSO

Ora è scritto nero su bianco. Nell’ultimo schema del​ Recovery Plan​ all’esame del Consiglio dei Ministri c’è un capitolo sulla logistica agroalimentare dove i Mercati all’Ingrosso possono avanzare progetti. Il capitolo quota complessivamente 830 milioni di euro.

Pallottini: “Puntiamo a presentare investimenti per decine di milioni di euro”

“Puntiamo a presentare investimenti per alcune decine di milioni ​nei diversi Mercati aderenti alla nostra Rete – commenta Fabio Massimo Pallottini (nella foto), presidente di Italmercati – Il riconoscimento del ruolo delle nostre strutture rappresenta un risultato straordinario. Ora valuteremo ancora più a fondo quali possono essere le nostre proposte, molte delle quali già messe a punto, ​che rispondono ai temi sviluppati dal Recovery Fund”.
Nel capitolo specifico si parla di progetti in grado di “migliorare la capacità logistica del Mercati alimentari all’Ingrosso per garantire prodotti sostenibili”. Ma in primo piano ci sono anche investimenti per ridurre l’impatto ambientale dei trasporti agroalimentari e progetti per evitare sprechi alimentari.
Nell’ultima versione del Recovery cresce la dote aggiuntiva per gli investimenti. 46.5 miliardi la “dote” delle risorse dirette a finanziare progetti aggiuntivi.
“Prima del via libera finale previsto per la prossima settimana – conclude il presidente di Italmercati – siamo fiduciosi che queste linee programmatiche non siano stravolte. Sarà una grande occasione per confermare ancora una volta la capacità dei nostri Mercati di investire sull’innovazione a tutto campo: dalle strutture, alla logistica, alla trasparenza verso il consumatore, garantendo cibo salutare ed evitando inutili sprechi. Garantendo così alle imprese ,​ grazie anche al dialogo continuo con le loro organizzazioni di rappresentanza, l’opportunità di operare e svilupparsi in strutture sempre più efficienti e green come l’Unione Europea ci chiede”.