TUNISIA, VOLUMI IN CRESCITA PER LE DRUPACEE: PREVISTO EXPORT PER 80 MILA TONS

In Tunisia quest’anno la produzione di frutta a nocciolo è stimata al 7% in più rispetto al 2020 e gli operatori del settore tunisini prevedono di esportarne circa 80.000 tonnellate principalmente in Libia, Francia e Italia.

Intervistato dall’Agenzia TAP, Helmi Kalai, il direttore generale di GIFruits (Gruppo Interprofessionale della Frutta) ha affermato che la produzione di drupacee è stimata a circa 284.000 tonnellate (+7% rispetto al 2020).

Per il 2021, il raccolto di pesche e nettarine è stimato a circa 152.000 tonnellate (+11% rispetto alla stagione precedente), quello di albicocche a 28.000 tonnellate (+6%) e quello di prugne a 18.000 tonnellate (+6%). Il raccolto di ciliegie è stimato in 7.900 tonnellate.

La campagna di esportazione è iniziata ad aprile verso i mercati italiano, francese e russo.