CITRUS CON “PETER RABBIT 2” PER STIMOLARE IL CONSUMO DI VERDURA TRA I BAMBINI

L’azienda romagnola Citrus L’Orto Italiano con cuore creativo a Milano, sempre alla ricerca di una comunicazione fresca e innovativa, questa volta abbraccia il mondo dell’animazione per valorizzare l’ortofrutta italiana.
Da oggi in poi mangiare frutta e verdura sarà ancora più divertente. Lo fa sapere Citrus l’Orto Italiano annunciando la partecipazione al lancio, previsto per il 1° luglio, di Peter Rabbit 2 – Un birbante in fuga il sequel del film d’animazione record d’incassi con protagonista il coniglio combinaguai Peter Rabbit.
Peter Rabbit 2 – Un birbante in fuga è rivolto alle famiglie e Sony Pictures ha da subito portato avanti con entusiasmo l’operazione di co-marketing con Citrus, l’azienda “con la fissa per la frutta e la verdura di qualità”, finalizzata a sensibilizzare i piccoli consumatori.
“Una collaborazione che, da giugno a settembre, ci permetterà di utilizzare l’immagine di Peter Rabbit 2 -Un birbante in fuga sulle nostre confezioni – spiega Marianna Palella, ceo di Citrus. Avere come guest star un coniglietto ci è sembrata l’occasione ideale per valorizzare un prodotto semplice ma importante come le carote. Carote che, come accade con tutti nostri prodotti, saranno confezionate in colorati packaging parlanti, grazie anche al contributo scientifico dei biologi nutrizionisti di Fondazione Umberto Veronesi”.
“Per Citrus, da sempre impegnata nella comunicazione dei valori di una sana alimentazione, è una conferma importante e in linea con la nostra comunicazione e i nostri valori”, dice Marianna, che continua: “Per le carotine scelte da Peter Rabbit 2 – Un birbante in fuga abbiamo optato per una confezione ad hoc che limita gli scarti, preservando il ciclo di vita e le risorse utilizzate per la loro coltivazione. Così, abbiamo preferito l’utilizzo di un solo materiale allo scopo di favorirne il riciclo, adottando un sistema di stampa in termotrasfer per i dati variabili, evitando di apporre un’ulteriore etichetta”.
“Siamo abituati a investire nella ricerca di eccellenza, con le vendite dei nostri prodotti in sei anni abbiamo finanziato il lavoro annuale di 43 medici ricercatori di Fondazione Umberto Veronesi – continua la ceo di Citrus – Ora la sfida sarà dialogare con i piccoli consumatori, grazie a un progetto su misura che ha come protagonista proprio il simpatico coniglietto del grande schermo”.
Il piano si articolerà in numerose azioni sia online che offline con giochi e curiosità sulle carote, la consueta attività social e tanta cartellonistica per vestire e vivacizzare il reparto.
Siete pronti a provare le carotine di Peter Rabbit 2 – Un birbante in fuga?