CASTANICOLTURA IN PIEMONTE: LE PROSPETTIVE DEL SETTORE

Sabato 24 luglio il Centro Regionale di Castanicoltura di Chiusa di Pesio ospita l’associazione Città Nazionale del Castagno.

Una giornata di confronto, aperta al pubblico, dal titolo “Castanicoltura in Piemonte: traguardi e prospettive”, in relazione agli importanti progetti #CASTAGNOPIEMONTE e Castagno Più realizzati con il contributo congiunto dell’Unione Europea, dello Stato Italiano e della Regione Piemonte, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-20. Operazione 16.2.

All’appuntamento saranno presenti: Claudio Baudino, sindaco di Chiusa di Pesio e Associazione Nazionale Città del Castagno; Marco Rocca, Regione Piemonte; Maria Gabriella Mellano, UNITO; Guido Locatelli, Ecoforeste SRL; Ivo Poli, presidente Associazione Nazionale Città del Castagno; Marco Bussone, UNCEM; Roberto Colombero, UNCEM Piemonte e Michele Pianetta, ANCI Piemonte.

IL CENTRO REGIONALE DI CASTANICOLTURA

Il Centro Regionale di Castanicoltura del Piemonte è sorto nel 2005 per iniziativa di Regione Piemonte, Università di Torino e Comunità Montane locali, sulla base del legame del castagno con storia e tradizione locali, scommettendo sulle potenzialità della castanicoltura per il territorio nazionale. Istituito formalmente con la Legge Regionale n° 4 del 10 febbraio 2009, oggi rappresenta una realtà unica al mondo e aggrega enti e soggetti privati interessati alla castanicoltura. Conduce e promuove attività di ricerca, di base e applicata, sul castagno e il networking, l’informazione e l’animazione degli attori che operano in castanicoltura, agendo a livello regionale, nazionale ed internazionale. Le attività svolte sono orientate a fornire risposte scientifiche e tecniche alle problematiche della castanicoltura, contribuendo a rilanciare il settore produttivo, a migliorarne la competitività e valorizzare il castagno come albero da frutto, da legno e componente caratterizzante degli ecosistemi montani e pedemontani.

L’evento, il cui inizio è previsto alle ore 10, si terrà al Centro Regionale di Castanicoltura, in Regione Gambarello 23. Per informazioni e prenotazioni contattare l’Ufficio Turistico di Chiusa di Pesio allo 0171734990 o via mail all’indirizzo valle.pesio@gmail.com.