SPAGNA, L’EXPORT DI FRUTTA E VERDURA RECUPERA TERRENO A MAGGIO

Il volume di frutta e verdura fresca esportata dalla Spagna ha recuperato il suo segno positivo in maggio, crescendo del 5,7% in volume e totalizzando 1.128.636 tonnellate.

Nel mese di riferimento, le esportazioni di cavoli sono cresciute fortemente, 59.094 tonnellate (+29,5%), lattuga a 54.622 tonnellate (+32,2%), peperoni a 42.741 tonnellate (+26,5%), carote a 37.753 tonnellate (+36,9%). Gli ortaggi nel loro insieme sono cresciuti del 12,9%, il tasso più alto di quest’anno, per un totale di 440.194 tons.
Le esportazioni di frutta sono cresciute dell’1,5% a maggio, recuperando un segno positivo nel 2021. In questo mese spicca la crescita dei frutti rossi, la fragola totalizza 56.599 tons (+15,5%), il mirtillo 26.846 tons (+23,9%), il lampone 11.442 tons (+15,3%), mentre le drupacee calano, a causa del tempo avverso, con l’eccezione della ciliegia, che recupera il forte calo subito nel 2020. Il volume totale di frutta esportata in maggio è stato di 688.437 tonnellate (+1,5%).

In valore, il totale delle esportazioni di frutta e verdura nel mese di maggio è stato di 1,4 miliardi di euro, riflettendo per FEPEX ancora una volta la forte dipendenza dai mercati esteri che il settore nel suo complesso ha per mantenere la sua sostenibilità economica e sociale, con la priorità di migliorare la competitività ed eliminare le distorsioni della concorrenza esistente nel mercato UE.