APO CONERPO PRESENTA LE NOVITÀ E LE STRATEGIE DEL GRUPPO A RIMINI

Dopo la parentesi digitale del 2020 imposta dalla pandemia, Macfrut 2021 torna a svolgersi in presenza confermandosi la manifestazione di riferimento per l’ortofrutta sul territorio nazionale con oltre 800 espositori e 500 buyer accreditati.

Un parterre de rois che non poteva che vedere confermata la presenza della principale Organizzazione di Produttori ortofrutticoli europea: Apo Conerpo, realtà che riunisce 51 cooperative e oltre 6.000 soci produttori, sarà presente alla kermesse riminese per tutta la durata dell’evento con le sue business unit Alegra, Brio, Naturitalia e Valfrutta Fresco.

“Manifestazioni come Macfrut sono essenziali per il comparto ortofrutticolo – commenta il presidente di Apo Conerpo, Davide Vernocchi –: tutto il nostro settore ha sentito profondamente la mancanza di questi momenti di confronto e contatto cruciali per lo sviluppo del business e per la definizione delle strategie sia sul piano nazionale che internazionale. La nostra OP ha aderito con convinzione attraverso le nostre business unit nella certezza che questi giorni ricchi di incontri saranno fautori di ottime opportunità per la valorizzazione dei prodotti dei nostri soci”.

“Gli ultimi due anni, segnati da pandemia e cambiamenti climatici, hanno inevitabilmente portato dei cambiamenti nel settore – commenta Mauro Laghi, direttore generale di Alegra –: abbiamo lavorato alacremente per evolvere la nostra offerta e le nostre strategie ed essere sempre più competitivi sul mercato domestico e internazionale, dove il confronto si fa sempre più serrato. Il nostro impegno ha preso la forma anche di nuovi progetti. Penso, in particolare all’impulso all’innovazione varietale su diversi fronti: ne sono un esempio le nuove nettarine piatte Ondine e una nuova varietà di kiwi a polpa verde. Parallelamente abbiamo dato vita a importanti collaborazioni con partner selezionati come la OP Coppi e la OP Esperia con l’obiettivo di ampliare il calendario commerciale e la gamma dell’offerta: una strategia in linea con la partnership già consolidata con OSAS. Inoltre abbiamo sviluppato un’unità interna dedicata al rapporto con i mercati generali nell’ottica di valorizzare ulteriormente i nostri marchi. Macfrut rappresenterà un’ottima occasione per favorire la ripartenza nella stagione autunnale”.

 

Novità anche in casa Brio, la business unit di Apo Conerpo specializzata nella commercializzazione di prodotti biologici: “Rappresentiamo 443 aziende agricole dislocate in 14 regioni italiane, per un totale di 1.700 ettari che producono oltre 45.000 tonnellate di frutta e verdura bio – spiega Luca Zocca, Marketing Communication Consultant – garantendo prodotti della massima qualità organolettica, buoni e sicuri. E da oggi ancora più sostenibili, grazie ai nuovi pack monocomponente realizzati 100% in carta che presenteremo ufficialmente durante la manifestazione”.

Brio sarà anche protagonista martedì 7 alle 14.30 del convegno “Togo: dall’esperienza dell’Ananas Dolcetto alla promozione e sviluppo di nuove filiere agricole cooperative” che vedrà la presenza del Ministro dell’agricoltura del Paese africano, Antoine Lekpa Gbegbeni, della Ministra tologese Myriam Dossou-D’Almeida, titolare del Ministero Sviluppo di base, Gioventù e Impiego dei Giovani e dei rappresentanti dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, di Coopermondo, e di Fairtrade Italia.

“Macfrut rappresenterà un’ottima occasione di sviluppo per le nostre strategie verso il mercato nazionale e verso l’estero – commenta Augusto Renella, Marketing R&D Manager Naturitalia –: puntiamo a un ulteriore incremento del canale commerciale dei mercati all’ingrosso e nella DM italiana, a una crescita nelle esportazioni di drupacee nella Distribuzione Moderna in Germania, intendiamo proseguire nel trend che vede uno sviluppo delle esportazioni di mele Melinda nei mercati del Far East e promuovere le nuove varietà di uve club prodotte dalle nostre cooperative associate e attualmente in distribuzione nei principali mercati europei. Obiettivi che stiamo perseguendo grazie all’impulso dato alla comunicazione digitale e all’utilizzo dei social media come strumento di sviluppo commerciale oltre ai buoni risultati che stiamo registrando dal nuovo digital store Naturitalia su Alibaba, la principale piattaforma B2B asiatica: siamo certi che Macfrut rappresenterà un’ulteriore opportunità di sviluppo per le referenze dei nostri soci produttori”.

Importanti novità anche in casa Valfrutta Fresco, la business unit di Apo Conerpo specializzata nella commercializzazione di ortofrutta di alta gamma e di referenze premium: “Macfrut rappresenterà l’occasione per presentare numerose importanti novità – commenta il direttore generale Stefano Soli -, a partire dell’innovativa linea di V gamma: un segmento che vede l’esordio di Valfrutta Fresco con 8 innovative referenze pronte da gustare, realizzate con materie prime fresche 100% italiane e cotte al vapore al fine di preservare le qualità organolettiche e le caratteristiche nutrizionali degli ortaggi. A queste si aggiungono le nuove produzioni disponibili di zenzero 100% made in Italy realizzate dal Consorzio Zenzero Italiano di cui facciamo parte insieme a Del Monte, Agritechno, O.P. Bio Diverso e Agrintesa, che quest’anno ha visto più che raddoppiare i volumi disponibili. Infine, Macfrut sarà l’occasione per scoprire il nuovo prodotto del Consorzio: la curcuma, residuo zero, made in Italy e nichel free”.