SELENELLA: RICERCA E INNOVAZIONE PER CONTRASTARE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

Selenella – Consorzio Patata Italiana di Qualità partecipa a Macfrut 2021 (Padiglione D1 – Stand 198) e punta sulla sostenibilità delle sue produzioni. La gamma di prodotti fonte di selenio – patate, carote e cipolle – si distingue infatti per tecniche di coltivazione all’avanguardia, frutto dell’impegno in ricerca e innovazione green che da sempre orienta le attività della filiera.

Massimo Cristiani

“Il progetto Selenella è nato proprio con l’obiettivo di dar vita a una pataticoltura attenta alle esigenze del consumatore e dell’ambiente – spiega Massimo Cristiani, presidente Selenella-Consorzio Patata Italiana di Qualità. Una sensibilità che negli anni si è tradotta in un programma di investimenti in ricerca e innovazione che ci ha consentito di sviluppare un modello produttivo sostenibile a 360°, capace di restituire valore a tutta la filiera. Ma anche una scelta divenuta ancora più necessaria a causa delle pesanti conseguenze legate al cambiamento climatico”.
A tale riguardo, durante l’ultima campagna delle patate novelle, si è registrato nel mese di giugno un aumento medio delle temperature di 3° rispetto allo stesso mese del 2020 negli areali emiliano-romagnoli.  La produzione Selenella, grazie alla distribuzione in più areali lungo la Penisola, ha però reso possibile la conferma di volumi di vendita stabili sullo scorso anno (al netto delle variazioni legate all’impennata dei consumi del periodo emergenziale) e la disponibilità di un prodotto di ottima qualità.
“Il cambiamento climatico è un fatto incontrovertibile – sottolinea Cristiani. Le realtà che come la nostra hanno un ruolo diretto e attivo nei confronti della terra e delle altre risorse naturali non possono non mettere in atto azioni e progetti dedicati a ridurre l’impatto delle produzioni. Dobbiamo, anzi, lavorare per rendere il nostro lavoro un’opportunità per il miglioramento e lo sviluppo di buone pratiche per l’ambiente e per il consumatore, che oggi apprezza e sceglie con crescente motivazione prodotti e aziende concretamente sostenibili”.
Il Consorzio Patata Italiana di Qualità rappresenta l’intera filiera pataticola dalla produzione al commercio. Oggi annovera 10 soci, cui fanno capo 320 produttori distribuiti sul territorio italiano e costituisce un vero e proprio modello di riferimento per il settore in termini di sostenibilità sia ambientale sia economica e sociale. Attraverso il progetto “Qualità e tutela del valore”, il Consorzio garantisce l’alta qualità dei suoi prodotti grazie a un disciplinare stringente e al ricorso a sistemi di produzione integrata, validati da certificazioni di prodotto, tracciabilità e impatto ambientale. Inoltre, riconosce ai produttori un minimo garantito al riparo delle oscillazioni di mercato per tutelare la redditività dell’intera filiera.