CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE E PRESS TOUR, PARTENZA ALLA GRANDE DI MARLENE®

“Raccontare ciò che permette alle mele Marlene® di diventare così speciali. Comunicare, cioè, le peculiarità delle ‘4 Stagioni Marlene®’, che con il loro alternarsi fanno sì che questi frutti acquistino il loro tipico gusto di ‘Figlie delle Alpi’”.
Questo, nelle parole del direttore generale del Gruppo VOG Walter Pardatscher (nella foto di apertura), è l’obiettivo della nuova campagna di comunicazione di Marlene®. Ed è stato anche il significato del Press Tour Marlene®, dedicato a quindici tra giornalisti e addetti alla comunicazione di settore, che si è tenuto in Alto Adige dall’1 al 4 settembre scorsi. Il Press Tour, in perfetta linea con la campagna di comunicazione, si è articolato in quattro macro-esperienze dedicate alle stagioni del Sud Tirolo.
L’Inverno Marlene® ha visto i giornalisti sorvolare in elicottero i ghiacciai della Val Passiria; la Primavera Marlene® si è sviluppata nella visita dei Giardini di Trauttmansdorf, un esempio di sorprendente biodiverisità; l’Estate Marlene® si è vissuta al Lago di Caldaro, che segna il confine sud del territorio in cui vengono coltivate le mele Marlene; infine, l’Autunno Marlene® ha visto i giornalisti cimentarsi nella raccolta delle mele.
Non è mancata la visita ad una delle 12 cooperative che compongono il Consorzio VOG, proprietario del marchio Marlene®, dove i partecipanti hanno potuto esaminare con attenzione il percorso che le mele fanno, dal momento in cui un produttore porta il suo raccolto alla cooperativa, a quello in cui le mele, identificate, classificate, lavate e riposte nelle cassette brandizzate, partono sui camion per il loro viaggio ‘direzione mondo’ (sono 25 i Paesi in cui le mele a marchio Marlene vengono spedite).
Il marchio Marlene® comprende una molteplicità di varietà molte apprezzate dai consumatori, fermo restando che “per ogni consumatore c’è la mela giusta”, come ha spiegato con naturalezza Hannes Tauber, responsabile marketing VOG. “E, andando a ritroso – ha precisato Hannes –, per ogni mela c’è il posto giusto in cui coltivarla, in termini di altitudine e clima. Noi di VOG possiamo permetterci di trovarlo, visto che dei 18 mila ettari coltivati a mele dell’Alto Adige (la più grande zona coltivata a mele di tutta Europa) ben 12 mila sono coltivati dai 4.600 produttori di mele che fanno parte di VOG”. “Dai miei ‘capi, insomma, visto che io li considero tali”, ha sottolineato Hannes.

Hannes Tauber

I contadini associati a VOG producono ogni anno circa 500 mila tonnellate di mele, per 20 varietà a marchio Marlene®; le sette varietà ‘standard’: Royal Gala, Golden Delicious, Granny Smith, Stayman Winesap, Braeburn, Red Delicious e Fuji), contraddistinte dal marchio UE “Mela Alto Adige IGP”; quattro varietà ‘nuove’: yello, SweeTango, RedPop e Giga; le varietà bio: Royal Gala Bio, Golden Delicious Bio, Fuji Bio Granny Smith Bio, Red Delicious Bio, Braeburn Bio, Gold Rush Bio, Pinova Bio, Topaz Bio.
I terreni su cui si estendono i meleti coprono una superficie che si estende dalle rive del Lago di Caldaro (200 metri slm) a sud fino alle alture che circondano Bressanone (circa 1.000 metri s.l.m) a nord, con una grande varietà di microclimi che permettono una campagna lunga quasi tre mesi.
Sulla campagna di comunicazione Marlene®, il direttore marketing Hannes Tauber ha spiegato: “Il nuovo spot, in onda sulle TV italiane dal 30 settembre, rappresenta la naturale prosecuzione dello spot “Marlene Figlia delle Alpi” lanciato nel 2017. Declineremo l’universo di Marlene® lungo tutte le quattro stagioni e porteremo avanti alcune iniziative che hanno l’obiettivo di rendere concretamente tangibile l’unicità delle nostre mele. Faremo capire perché nei nostri meleti, durante 365 giorni, ci siano le condizioni climatiche ideali per esaltare il gusto di tutte le differenti varietà di mele con il bollino blu”.