ESMERALDA DI FYFFES PRIMA AL MONDO A RICEVERE LA NUOVA CERTIFICAZIONE RAINFOREST ALLIANCE

L’ azienda agricola Esmeralda di Fyffes, in Costa Rica, è la prima al mondo a ricevere la nuova
certificazione Rainforest Alliance; la versione 2020 utilizza un approccio radicalmente nuovo al sistema di gestione dei rischi ambientali, lavorativi, sociali ed economici.

Dopo parecchi anni di ottima collaborazione, Rainforest Alliance ha scelto Fyffes per l’ implementazione sul campo della nuova certificazione. Questa include nuovi punti, come un programma per l’uguaglianza di genere sul posto di lavoro e lo sviluppo di un nuovo strumento salariale (già precedente progetto).
Viene anche introdotto un più ampio meccanismo di valutazione dei rischi professionali, che porta a un
piano di gestione delle operazioni completo e a una più chiara attenzione alla sostenibilità, tra gli altri
obiettivi.

Come dichiarato da Jakeline Rodriguez, Senior Associate per il settore frutta, Rainforest Alliance ha
scelto di collaborare con Fyffes a causa dei risultati positivi nell’utilizzo dello standard RA e per il
successo delle partnership precedenti, come per esempio il progetto Living Wage in Belize.

Fyffes riconferma, con questa nuova pietra miliare, la sua strategia di leadership globale nella
conformità alla sostenibiltà. Il nostro impegno per facilitare lo sviluppo di soluzioni progressive,
pragmatiche, innovative e in linea con gli standard è ancora una volta dimostrato e contribuisce a
rafforzare la fiducia che i nostril client richiedonoha affermato Hugo Hays, Direttore Globale di
Conformità e Sicurezza Alimentare di Fyffes.

La nuova certificazione
Il nuovo standard della certificazione Rainforest Alliance richiede lo sviluppo di una strategia
manageriale che si concentri sulla gestione ed eliminazione dei rischi e sull’ introduzione di azioni
preventive e correttive. È anche necessaria la standardizzazione del sistema di management in tutte le
fattorie: questo deve basarsi su procedure stabilite da un piano che prenda in considerazione tutte le
attività.

Il nuovo standard promuove inoltre la prevenzione e l’eliminazione delle violazioni dei diritti umani ed è
comparato con la legislazione locale: lìmportanza dell’uguaglianza di genere tra tutti i lavoratori è ora un
punto cardine, insieme allo sviluppo di un più ampio meccanismo di valutazione del rischio lavorativo.

Altro obiettivo è la creazione di una differenziazione nella commercializzazione del prodotto, dal
momento che richiede accordi di responsabilità condivisa tra l’azienda agricola e gli acquirenti, che
soddisfano i nuovi requisiti di Rainforest Alliance in materia di sostenibilità differenziale e di
investimenti.