POLONIA, PER LE MELE PREVISTA PRODUZIONE PIÙ ALTA DELLE PRIME STIME

Secondo Zbigniew Chołyk, presidente del gruppo di coltivatori Stryjno-Sad, la produzione polacca di mele sarà molto più alta delle stime fornite dai coltivatori (3 milioni di tonnellate), dall’ufficio statistico GUS (3,6 milioni di tonnellate) e dalla World Association of Apple and Pear Growers WAPA (4,17 milioni di tonnellate).

Il portale polacco Sadyogrody.pl. ha interpellato il presidente del gruppo di coltivatori polacchi, sulla situazione del settore mela nel PAese dell’Est Europa. “Forse non arriveremo a un raccolto record di 5 milioni di tonnellate, ma sarà certamente di 4,5 milioni di tonnellate. Purtroppo, la divulgazione di tali dati è considerata dalla maggior parte dei frutticoltori come “antipatriottica”. Ma penso che stiamo facendo un grosso errore a nasconderli, perché dobbiamo finalmente capire che abbiamo una sovrapproduzione di mele in Polonia”, ha sottolineato Chołyk.
A suo giudizio è arrivato il momento di adottare misure per limitare la produzione di mele in Polonia. Una delle azioni rapide da intraprendere sarebbe fermare i sussidi per le nuove piantagioni sostituendoli con sussidi per estirpare i vecchi frutteti. Questo ridurrebbe i volumi prodotti. Secondo l’esperto sarebbe anche necessario migliorare la qualità dei frutti e creare vere e proprie organizzazioni di produttori.