IMPRENDITORIA FEMMINILE INNOVATIVA, MARIANNA PALELLA TRA LE FINALISTE DEL PREMIO GAMMADONNA

“Innovazione, etica e ibridazione di linguaggi per dare vita a una filiera ortofrutticola capace di generare valore per tutta la comunità”. Con questa motivazione Marianna Palella (nella foto), Ceo e brand manager di Citrus l’Orto Italiano, è tra le sei candidate al Premio GammaDonna.

Cosa ha conquistato gli organizzatori? Che Citrus – nata come piccolo esperimento pensato e realizzato grazie alla sinergia di due donne, una mamma e una figlia – abbia ridisegnato il mondo dell’ortofrutta attraverso la costruzione di un modello di business innovativo, soprattutto dal punto di vista etico e valoriale. Perché Citrus punta a rompere gli schemi e a rendere attrattive frutta e verdura, portando l’influenza di culture e competenze esterne. Perché valorizza la biodiversità italiana attraverso la commercializzazione su larga scala di varietà minori. E perché vuole divulgare una cultura alimentare più consapevole e lega la crescita del proprio fatturato al finanziamento della ricerca scientifica con borse di ricerca in nutrigenomica. Base operativa a Cesena e cuore creativo a Milano, oggi Citrus fattura oltre 6,5 milioni di euro, dimostrando come anche l’innovazione valoriale, non solo quella tecnologica, sia in grado di generare profitto e di costruire una filiera più rispettosa dell’ambiente e dei lavoratori.
La 13esima edizione del Premio dedicato all’imprenditoria femminile innovativa andrà in scena dagli studi televisivi di QVC Italia il 21 novembre, alle 21.
Sei le finaliste che, in settori diversi, sono unite da un unico comune denominatore: l’innovazione, nel business e nella gestione d’impresa. Si tratta del primo format TV italiano che mette in luce e premia l’imprenditoria femminile innovativa, con l’obiettivo di contribuire a ridurre il gender gap in campo socio-economico attraverso esempi d’impresa virtuosi.

Marianna Palella

“Sono orgogliosa di essere tra le candidate a questo premio che riconosce e attesta il mio impegno per cambiare approccio in un settore ancora troppo spesso legato a vecchie dinamiche di business – dice Marianna Palella – In particolare sono felice di essere stata selezionata insieme ad altre donne che stimo per la loro lungimiranza e caparbietà”.
Con Marianna Palella sono state selezionate Milena Baroni (Mycroclean Italia), Amelia Cuomo (Pasta Cuomo), Giulia Giuffrè (Irritec), Sara Santori (Conceria Nuvolari) e Silvia Scaglione (React4life).
Ad arricchire l’edizione 2021, la proclamazione delle vincitrici del Giuliana Bertin Communication Award, riconoscimento di Valentina Communication per l’imprenditrice distintasi nel campo della comunicazione on e offline, e del Women Startup Award powered by Intesa Sanpaolo Innovation Center per la startupper più innovativa in ambito Smart city, Smart mobility, Life Science, Healthcare & Medical Devices, Bioeconomy, Media, Entertainment & Gamification, Fashion, Agri-food tech, Cleantech, Energy.
La Première sarà trasmessa sui canali social QVC e GammaDonna, e in differita sui canali televisivi QVC 32 del DT e 475 di SKY.