LE 5 COOPERATIVE DE LA TRENTINA VERSO LA FUSIONE: NASCERÀ UN GRUPPO CON OLTRE MILLE SOCI

In Trentino si avvia a nascere un nuovo colosso della frutta con la fusione delle cinque cooperative socie del Consorzio La Trentina.

La cooperativa ortofrutticola Valli del Sarca ha deciso di dare il via libera alla fusione con le altre quattro cooperative ortofrutticole per creare un nuovo polo produttivo e commerciale sotto l’unica insegna La Trentina. A deciderlo, come riporta il quotidiano trentino L’Adige, l’ultima assemblea straordinaria della cooperativa, fondata nel lontano 1911, presieduta oggi da Alessandro Toccoli. In questi giorni si stanno tenendo anche le assemblee delle altre Op coinvolte: Cooperativa 5 Comuni, Casa, Covaf e La Trentina.

Al termine delle varie consultazioni si concluderà dunque la fase preparatoria e organizzativa, per entrare nel vivo dell’attuazione concreta del piano di aggregazione.

Dalla fusione nascerà la cooperativa La Trentina, con oltre mille soci, oltre 1.300 ettari coltivati per 60mila tonnellate di produzione di frutta, per l’80% composto da mele.

Il presidente della nuova compagine resterà fino all’estate 2022 Rodolfo Brochetti (nella foto), attuale presidente de La Trentina. Nelle singole realtà oggetto della fusione rimarranno invece dei comitati territoriali per monitorare esigenze, richieste ed eventuali problematiche specifiche.

“Auspico che questo sia il primo passo verso il coinvolgimento di tutti i soci – ha dichiarato al portale web Giudicarie.com il Presidente de La Trentina, Rodolfo Brochetti. Lo scopo primario di un organismo centralizzato, così come lo abbiamo studiato e concepito nel corso di questi ultimi anni soprattutto grazie al dialogo tra soci, è quello di migliorare il nostro posizionamento, per cercare di stabilizzare il valore del liquidato. L’ottimizzazione attenta dei costi significa poter concentrare i nostri sforzi sull’innalzamento della qualità produttiva e così poter raggiungere obiettivi commerciali più soddisfacenti e remunerativi”.

Si tratta di un’altra trasformazione avvenuta come conseguenza naturale di una strategia di gestione mirata e specifica, partita dall’alleanza de La Trentina con il Consorzio Melinda nel 2017. I due gruppi è quattro anni che lavorano in sinergia mettendo a valore i propri punti di forza per aprirsi a nuove opportunità di crescita, attraverso un sodalizio che si è rivelato non solo funzionale a livello tattico e commerciale, ma anche economicamente proficuo.

(fonte: L’Adige; Giudicarie.com)