PAOLILLO AL PHARMAEXPO DI NAPOLI CON GLI ESTRATTI DI FINOCCHIO

Nella classifica degli operatori italiani specializzati nel finocchio Paolillo occupa una posizione da podio. Fondata nel 1960 a Sant’Antonio Abate (Comune dell’area metropolitana di Napoli) da Giuseppe Paolillo e oggi gestita dai figli Gennaro, Mariapia e Ciro, l’azienda controlla 700 ettari, grazie al coinvolgimento di 40 produttori fidelizzati che operano in Abruzzo, Molise, Campania, Puglia e Calabria, per una produzione complessiva di finocchio intorno alle 31.500 tonnellate che corrisponde a circa 16 mila tonnellate di prodotto pulito e pronto al consumo in grado di coprire, grazie ad un’attenta rotazione colturale e varietale, i 12 mesi dell’anno.
Ma i numeri non sono tutto. La Paolillo (www.paolillosrl.com) è impegnata in un processo di miglioramento continuo teso alla qualità e all’innovazione. E il mercato risponde. “Abbiamo la forza di un brand storico – sottolinea Gennaro Paolillo, che in azienda ha compiti di gestione generale – conosciuto e apprezzato soprattutto nel Nord Italia ma certamente anche da noi nel Sud. Il Covid ha fatto crescere la nostra quota di penetrazione nella GDO, che rappresenta oggi poco più del 50% del nostro mercato. Come molti, abbiamo attraversato un periodo del tutto particolare nella prima fase della pandemia, con consumi esagerati, con difficoltà di programmazione degli ordini, ma oggi la situazione si è normalizzata. E non ci possiamo lamentare”.
“Sul fronte varietale – precisa Gennaro Paolillo – abbiamo consolidato le varietà più adatte alle nostre esigenze con riferimento ai territori in cui operiamo e ai climi che dobbiamo affrontare. Abbiamo per esempio selezionato varietà precoci adatte al periodo estivo e all’areale produttivo del Fucino, così come varietà resistenti per gli areali calabresi, in grado di attraversare l’inverno. Si fanno sempre sperimentazioni, siamo sempre pronti ad adottare varietà che rispondano alle esigenze del nostro mercato”.
L’innovazione è un punto di forza dell’azienda e si spinge anche verso settori diversi. Paolillo produce da alcuni anni una linea di cosmetici a base di estratto di finocchio (www.foenstore.comche è di recente passata da quattro a sette referenze; creme viso (cinque) e corpo (due) che per le loro caratteristiche benefiche possono trovare spazio anche nelle farmacie, al punto che l’azienda è con questi prodotti al PharmaExpo di Napoli dal 26 e 28 novembre. “Siamo partiti con una presenza della nostra linea Foen (dal nome latino del finocchio: foeniculum) sui social e con la vendita online. Oggi, con la crescita delle referenze, possiamo sperimentare nuovi canali di vendita”, riporta Mariapia Paolillo, responsabile marketing dell’azienda.
(fonte: Corriere Ortofrutticolo n. 8/21)