NUOVO ORTOMERCATO DI MILANO, PRIME CONSEGNE ENTRO QUEST’ANNO

Nel dicembre 2019, il sindaco di Milano Giuseppe Sala e il Presidente di Sogemi Cesare Ferrero avevano presentato il progetto di sviluppo del Mercato Agroalimentare di Milano.

A fine febbraio di quest’anno il sindaco è tornato da Sogemi per verificare lo stato di avanzamento dei lavori. Ecco i punti salienti del piano:

– Cantiere piattaforma agroalimentare (Prologis): 11.700 mq di superficie costruita, in corso di completamento per il prossimo maggio, con un investimento complessivo di 20 milioni di euro.

– Cantiere Piattaforma Ortofrutta: 15850 mq di superficie costruita, in corso di costruzione da parte dell’impresa Bertini. Consegna lavori prevista per fine ottobre. Importo appalto lavori 13.950.000 euro .

Mercato Ortofrutticolo, Cantiere Padiglione 1: appaltato all’impresa Itinera, sono in corso le opere di scavo, la consegna è prevista entro marzo 2023. Importo appalto lavori di 27.750.000 euro.

Cantiere Rimozione Cumuli: appaltato a impresa Colombo Severo avviate attività; completamento previsto per novembre 2022 importo appalto lavori di 3.859.577 euro.

Progetto Energia: il 28 febbraio 2022 è scaduto il termine di presentazione delle offerte relative alla proposta di partenariato pubblico privato per la realizzazione e gestione di un’infrastruttura per la produzione di energia elettrica da fotovoltaico e energia termica tramite acqua di falda. Nelle prossime settimane si procederà alla valutazione delle offerte; valore indicativo dell’opera 20 milioni di euro.

Padiglione 2 Ortofrutta: il 15 marzo 2022 scade il temine di presentazione per le offerte del bando lavori per la costruzione del Padiglione 2. Importo a base di gara 43.480.649 euro.

“Dopo oltre 20 anni di immobilismo Sogemi con la delibera del CC n.12/2018 ha avviato un
importante e strategico piano di rilancio che prevede entro il 2025 un investimento complessivo
di 300 milioni di euro di cui 100 milioni per il Mercato Ortofrutticolo“, spiegano dalla società di gestione del Mercato meneghino. “Il Mercato diventerà un vero e proprio hub agroalimentare multi-servizio sui modelli dei grandi mercati europei, che offrirà servizi innovativi per operatori e consumatori, concepito secondo i valori di qualità e sicurezza alimentare, sostenibilità ambientale e innovazione e pensato per soddisfare le esigenze di aziende e professionisti italiani e internazionali che operano nella filiera agroalimentare”.
Foody – Mercato Agroalimentare Milano, già oggi tra i più grandi ed importanti mercati all’ingrosso
di tutta Europa, composto da 4 mercati oltre 1 miliardo di euro/anno di merci scambiate, un transito di 5.000 persone al giorno e 10 milioni di consumatori serviti, cambia marcia e mira a raddoppiare il suo volume d’affari guardando proprio ai modelli virtuosi.
“Nel settore pubblico e nella realizzazione di opere pubbliche i tempi di autorizzazione progettazione ed esecuzione dei lavori seguono iter e procedure più complesse, più rigide e più lunghe rispetto al settore privato, ma non per questo si deve pensare che sia impossibile seguire un rigoroso cronoprogramma: i cantieri sono operativi e le opere sono interamente finanziate – afferma Cesare Ferrero, Presidente Sogemi.
Sono dunque soddisfatto del lavoro svolto in questi anni e dello stato attuale dei lavori. Auspicoche Foody Mercato Agroalimentare Milano ritrovi la sua competitività internazionale per confrontarci direttamente con i grandi mercati europei e diventi il motore di Milano, capitale del Food in Italia”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE

L'iscrizione è quasi completata... Ora dobbiamo solo verificare il tuo indirizzo email, e per farlo ti abbiamo mandato un messaggio con un link di conferma.