DA CARREFOUR OLTRE 25 TONNELLATE DI GENERI ALIMENTARI PER I PROFUGHI UCRAINI

Continua l’aiuto concreto di Carrefour Italia per i profughi ucraini: sono partiti oggi dal centro di distribuzione di Cameri, in provincia di Novara, tre bilici contenenti oltre 25 tonnellate di generi alimentari e beni di prima necessità per adulti e bambini, tra cui omogeneizzati, pannolini, biscotti, conserve e prodotti da forno a lunga conservazione, donati dall’azienda per rispondere alle impellenti necessità dei centri di accoglienza situati in Polonia.

Inoltre, Carrefour Italia ha donato più di 200 chili di prodotti tessili a marchio, tra cui articoli di abbigliamento e intimo per donne e bambini e tessile casa (come pantofole, coperte, plaid, accappatoi), che in collaborazione con l’associazione Humana People to People verranno devoluti alla Fondazione Progetto Arca Onlus, attualmente attiva nel centro accoglienza di Siret, al confine tra Ucraina e Romania.

Continua, inoltre, la raccolta fondi a favore dei rifugiati in tutti i punti vendita Carrefour sul territorio nazionale. I clienti possono donare direttamente alle casse un importo pari a 2, 6 o 10 euro (o più), interamente devoluto alla onlus Terre des Hommes, a supporto dei bambini colpiti dalla guerra. Anche i collaboratori Carrefour stanno dando il loro contributo, grazie ad una piattaforma online dedicata.

Con queste iniziative Carrefour si pone l’obiettivo, in linea con i propri valori aziendali di solidarietà e cooperazione, di sostenere la popolazione civile, offrendo un contributo concreto volto ad assicurare l’accesso a beni di prima necessità e per la cura dei rifugiati.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE

L'iscrizione è quasi completata... Ora dobbiamo solo verificare il tuo indirizzo email, e per farlo ti abbiamo mandato un messaggio con un link di conferma.